sicurezza-sulle-strade,-arrivano-le-telecamere-che-leggono-le-targhe

Sicurezza sulle strade, arrivano le telecamere che leggono le targhe

Al giorno d’oggi la videosorveglianza può servire da deterrente contro fatti delittuosi o rapine, oppure molto spesso aiuta le Forze dell’Ordine ad indagare anche grazie al sistema di lettura delle targhe delle auto per risalire a chi è transitato in un determinato luogo.

APM, Altogarda Parcheggi e Mobilità, la società “in house” del Comune di Riva del Garda è da tempo in prima fila nella gestione di questo sistema di controllo ed ora, risolti alcuni problemi legati alla pivacy, in accordo con la Comunità di Valle e il Corpo di Polizia Locale Intercomunale, a primavera 2023 si possa finalmente gestire in modo completo anche la gestione della lettura delle targhe delle auto. Gli scopi sono quelli controllare gli accessi sul territorio del Garda trentino, assegnando alla Polizia locale tutte le immagini. Potranno così essere verificate anche le vetture che circolano prive di assicurazione o per le quali non è stata pagata la tassa di proprietà ma, in particolare, la ricerca di indizi in caso d’illeciti o fatti delittuosi. Con Riva che è il Comune più “coperto” da videocamere finalizzato proprio a questi scopi. Infine, come l’amministratore unico di APM Marco Torboli ha dichiarato, la videosorveglianza serve anche a dirimere piccole controversie in caso di urti o incidenti nei parcheggi gestiti dalla società, il tutto grazie a ben 117 telecamere installate sul territorio di Riva. Il progetto prevede ora l’installazione di altre 15 telecamere per la lettura delle targhe nel Garda trentino, con il Comune di Dro che ne installerà più degli altri.

Visite articolo: 1

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 74 = 83