premiazione-del-concorso-«amici-di-bensheim»,-i-giovani-sensibili-all’allarme-ambientale

Premiazione del concorso «Amici di Bensheim», i giovani sensibili all’allarme ambientale

Si è svolta venerdì 9 dicembre all’auditorium del Conservatorio la cerimonia di proclamazione dei vincitori e di premiazione del concorso dell’associazione «Amici di Bensheim».

Dopo la prima edizione dello scorso anno, nata come risposta allo stop imposto dalla pandemia di covid-19, il tema 2022 era sull’allarme per il degrado dell’ambiente e il riscaldamento globale. La partecipazione, con qualsiasi forma espressiva, era aperta ai ragazzi delle Scuole superiori residenti nell’Alto Garda e Ledro .

Prima classificata è risultata Clairie Palombarini con il sito web “Search the change” (link): “Questo lavoro ha particolarmente colpito la giuria -si legge nella motivazione- per la padronanza del mezzo e la complessità dei temi proposti, tipici di una piattaforma di questo tipo, nonché per la decisione di utilizzare questo canale di comunicazione moderno e attuale. Apprezzabile la scelta dei contenuti, l’accurata citazione delle fonti, l’efficace utilizzo delle fotografie che accostano immagini che richiamano la bellezza della terra ed altre che raffigurano i danni provocati dal surriscaldamento globale”.

Seconda classificata, Caterina Miori con il testo “Più che l’intelligenza poté lo stolido egoismo: o forse no”: “L’autrice ha dimostrato una notevole creatività -scrive la giuria- e una buona dose di ironia nel trattare questo tema, utilizzando la forma drammaturgica del dialogo paradossale tra un bambino/adulto e un adulto/bambino”.

Terzo classificato, Emiliano Civettini con la presentazione video “Esiste un presente: ma il futuro?”: “La giuria ha particolarmente apprezzato il contenuto propositivo dell’opera -è la motivazione- dove l’autore presenta una soluzione pratica e fattibile a uno dei temi di assoluta attualità, quello del riciclo dei rifiuti, sottolineando come ciascuno di noi nel suo piccolo può contribuire alle buone pratiche ambientali”.

Quarta classificata, Elisa Parisi con il testo “Ogni cosa lascia il segno”: “Un testo interessante -è il commento della giuria- in cui l’autrice ha saputo costruire la propria storia prendendo spunto dal drammatico fatto di cronaca dell’estate 2022 sulla Marmolada, catturando l’attenzione e l’emozione dei lettori”.

Agli autori dei migliori quattro lavori sono andati premi in denaro di 400, 300, 200 e 100 euro. La giuria ha espresso inoltre un plauso particolare alle altre partecipanti: Giulia Zanoni con il disegno “We hold the future” e Vittoria Antongiovanni con il disegno “La fuga”.

Alla cerimonia c’erano per l’associazione «Amici di Bensheim» la presidente Lorena Giuliani con due dei tre membri della giuria, Roberta Prandi e Antonella Torboli (il terzo è Eligio Micheletti), e per l’amministrazione comunale il vicesindaco e assessore alla cultura Silvia Betta. Presente anche il dirigente scolastico del liceo Maffei, il prof. Paolo Andrea Buzzelli.


Visite articolo: 0

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

18 − 16 =