Venerdì 30 novembre dalle 14.30 si terrà presso il Centro Marani un corso organizzato dalla Scuola Medica Ospedaliera, direttore dott. Vincenzo Di Francesco, rivolto a tutte le figure professionali sanitarie e agli assistenti sociali sul tema della vulnerabilità dell’anziano in Pronto Soccorso.

Il Pronto Soccorso si trova in prima linea nella difficile gestione dell’accesso in ospedale di un numero sempre crescente di pazienti anziani fragili con patologie croniche riacutizzate. Purtroppo a questo ruolo si aggiunge spesso il carico di situazioni con problematiche cliniche minori ma con difficili situazioni sociali.

I pazienti anziani che si presentano al Pronto Soccorso spesso esternano i loro problemi che vanno dalla solitudine ai problemi economici. L’anziano, che si presenta in Pronto Soccorso richiede sia una valutazione clinica sia una valutazione delle condizioni generali socio – economiche, culturali e ambientali.

Pertanto è molto importante facilitare il passaggio precoce alla rete territoriale dei pazienti in dimissione, sia verso il domicilio che verso le strutture residenziali.

Introdurrà il corso il Direttore del Pronto Soccorso di Borgo Trento, dott. Ciro Paolillo. Saranno presentate le esperienze di presa in carico precoce e preferenziale dell’anziano fragile sia dal punto di vista clinico che socio-assistenziale in Pronto Soccorso, e trattato il ruolo dei caregiver familiari e professionali, oltre le possibilità di presa in carico della medicina territoriale e delle strutture residenziali alla luce dei nuovi finanziamenti europei previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).