daniela-rambaldi:-padre-carlo,-carriera-e-vita-privata,-chi-e

Daniela Rambaldi: padre Carlo, carriera e vita privata, chi è

Cosa sapere su Daniela Rambaldi: il rapporto col padre Carlo, carriera e vita privata, chi è la donna che tiene viva la memoria del creatore di E.T.

vita di daniela rambaldi
Instagram

Carlo Rambaldi è scomparso nel 2012, esattamente 10 anni fa, lasciandoci in eredità la creazione di uno dei personaggi di fantascienza più famosi del cinema. Fu lui infatti a creare E.T. l’extra-terrestre, grazie al quale vinse l’Oscar per i migliori effetti speciali per la pellicola diretta da Steven Spielberg. Ma a lui si devono tante altre creature fantascientifiche.

Rambaldi infatti tre anni prima di E.T. aveva vinto l’Oscar per Alien, film con la regia di Ridley Scott, e nel 1977 aveva vinto un Oscar speciale grazie a King Kong, la cui regia era di John Guillermin. Formatosi nel cinema italiano di genere, l’effettista è stato sicuramente uno dei nostri connazionali più noti a livello internazionale.

Chi è Daniela Rambaldi: nel nome del padre Carlo

daniela rambaldi oggi
Instagram

A tenere alta la sua memoria, ci pensa la figlia Daniela, che è Vicepresidente presso la Fondazione Culturale Carlo Rambaldi e grazie al suo ruolo organizza tantissimi eventi proprio per commemorare suo padre e i personaggi da questi creati. Imprenditrice e stilista 50enne, la donna vive a Lamezia Terme con la sua famiglia e ha molti ricordi di quel padre che tanto ha dato al cinema di fantascienza a livello internazionale.

Qualche tempo fa, è stata proprio lei a ricordare che il personaggio che il padre le fece vedere fu proprio quello dell’extraterrestre che stava preparando per il film di Spielberg. Lei aveva 11 anni e lo definì un po’ bruttino, ma simpatico. Tanto bastò, probabilmente, per convincere il padre di aver fatto un buon lavoro.

LEGGI ANCHE –> Grave Lutto per Giorgia Meloni: Uccisa in maniera barbara

Quest’anno per lei ci sono due ricorrenze molto importanti, la prima è appunto il decennale della morte del suo amatissimo papà, l’altra sono i 40 anni dall’uscita del film E.T. l’extraterrestre, con cui appunto il legame è fortissimo. Per questa ragione, in tutti questi mesi, ha voluto lavorare a spron battuto a tutta una serie di eventi collaterali.

LEGGI ANCHE –> Caso Alessia Sbal: chi era la vittima, la sorella e chi l’ha uccisa

Ormai da anni, con suo fratello Victor e sua madre Bruna Basso, Daniela Rambaldi ha dato vita alla fondazione che porta il nome di suo papà e grazie a questa riesce a preservarne la memoria dell’uomo e delle sue incredibili opere. Un ricordo tenerissimo di quei mostri che da piccola si ritrovava in casa quello che oggi Daniela ha di suo papà.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 40 = 41