canal+-non-e-piu-calcio-dipendente-–-tvzoom

Canal+ non è più calcio-dipendente – TvZoom

Canal+ ha ridotto la propria dipendenza dalla Ligue 1 calcistica puntando su altri sport

Les Echos, di Stephane Loignon e Nicolas Madeleine, pag. 24

La fine dell’anno è stata un grande successo per il servizio sportivo di Canal+. Poiché le stagioni dei principali sport motoristici si sono appena concluse, il canale criptato è soddisfatto del successo di Formula e MotoGP sui suoi canali. Con una media di 1,21 milioni di spettatori per i Gran Premi pomeridiani, il canale ha battuto per il terzo anno consecutivo il suo record di audience, quasi raddoppiato in sette anni”, ha dichiarato Thomas Sénéca, direttore del settore sport di Canal+. Il suo pubblico è quasi doppio rispetto a quello delle partite di Ligue 1 trasmesse il sabato sera su Canal+ Sport (840.000 seguaci in media).

Diversificazione Il presidente del consiglio di amministrazione del gruppo Canal+, Maxime Saada, non può credere ai suoi occhi: “È una follia. Queste performance, che fanno eco agli ascolti del qbp 14 nel rugby illustrano la tignosità della strategia guidata da Maxime Saada dal 2018. quando la chalne ha saputo che avrebbe perso dal 2020, a vantaggio poi di Medlapro, i diritti della Ligue 1 di calcio, partner storico del canale. È stata poi Amazon a farli tornare nella loro interezza nel 2021, con due partite al giorno, ancora trasmesse da Canal. “Quando si vive un’esperienza del genere, ci si dice: non due volte”, ricorda Maxime Saada.

Il settore della pay-TV rimane molto competitivo, come dimostra il calo del 3,5% dei menu di Canal+ France nel terzo trimestre, dettagliato da Vivendi, la società madre di Canal. Ma il boss del gruppo, dal 2018, ha guidato l’offerta tamburellante, scommettendo su rally e moto dal 2019 (oltre alFl presente dal 2013). il 2021 o il padel e più recentemente sulle MMA, con un accordo siglato, a fine ottobre, con la lega ARES Fighting Championship. Senza dimenticare il rinnovo delle partnership con l’European Tour of Golf nel 2020 e con l’Ibp 14 (acquisita fino al 2027). Infine, per soddisfare gli appassionati di calcio, Canal ha acquisito i diritti della Premier League fino al 2025, e soprattutto quelli della Champions League per i periodi 2021-2024, pu1s2024-LITl/ (per tutte le coppe europee, per 480 milioni di euro a stagione, serun ” L’equipe “). “È la prima volta che gioco a calcio e un po’ di letugbye. Ora si tratta di calcio, rugby, arti meccaniche, golf e spero, se va bene, di sport da combattimento con MMA e padel“, dice Maxime Saada con soddisfazione, notando che il numero di praticanti di questo sport di racchetta poco conosciuto è esploso. Trattamento. lrrimerejf n Per queste due prime discipline.

(Continua su Les Echos)

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

13 − = 10