c

Firmato oggi l’accordo tra l’Istituto Agrario di Conegliano e il Consorzio Agrario di Treviso e Belluno che prevede la consegna in comodato d’uso gratuito di un nuovo trattore New Holland T4 ideale per la lavorazione in vigneto.

Una collaborazione all’insegna di un’agricoltura veneta di qualità, quella tra l’Istituto Superiore Cerletti di Conegliano, la più antica scuola per l’enologia e la viticoltura d’Italia, e il Consorzio Agrario di Treviso e Belluno, una delle realtà storiche del territorio.

Dopo l’annuncio di dicembre 2022, oggi si è infatti formalizzato l’accordo tra Il Consorzio e la Scuola enologica, con la consegna, in comodato gratuito, di uno dei mezzi più all’avanguardia per la lavorazione in vigneto: il modello New Holland T4 120 F, premiato all’ultima edizione di EIMA come trattore dell’anno nella categoria miglior specializzato 2023. Una macchina dalle grandi prestazioni, ideale per la lavorazione tra i filari, che ha nel confort dell’operatore uno dei suoi fiori all’occhiello.

Presenti all’incontro, oltre a Giorgio Polegato, presidente del Consorzio Agrario, e Maria Grazia Morgan, Dirigente scolastica dell’istituto Cerletti, anche Giancarlo Biasiolo, Area Manager New Holland, e Antonio Maria Ciri, direttore del Consorzio.

«Oggi ci ritroviamo qui a Conegliano per un’occasione che è il culmine della lunga collaborazione con l’istituto Cerletti – ha commentato Giorgio Polegato, presidente del Consorzio Agrario di Treviso e Belluno – perché riteniamo sia fondamentale, per un’azienda come la nostra, confrontarsi con una realtà scolastica come questa, dove crescono gli imprenditori agricoli di domani. Oggi vi consegniamo una macchina che per noi è un vanto, progettata appositamente per soddisfare il mondo della viticoltura. Ci auguriamo che questo mezzo possa dare il giusto supporto tecnico a tutte le vostre attività».

«Il trattore che ci viene consegnato oggi è un mezzo per noi fondamentale – ha proseguito Maria Grazia Morgan, Dirigente Scolastica dell’Istituto Cerlettiper questo ringrazio vivamente il Consorzio Agrario con il quale è in corso una collaborazione molto importante per un istituto come il nostro, in cui è fondamentale avere la disponibilità di mezzi importanti come quello che vediamo di fronte a noi, la cui tecnologia all’avanguardia è studiata anche nel rispetto della sostenibilità ambientale. Ci auguriamo che questa collaborazione possa proseguire a lungo, anche per quanto riguarda la formazione dei nostri ragazzi; a breve, infatti, grazie alla disponibilità del Consorzio Agrario, implementeremo ulteriormente questi percorsi formativi volti alla preparazione dei tecnici del futuro».

«Per noi è fondamentale avere giovani che si avvicinano al Consorzio per dare continuità alle opportunità di crescita della nostra realtà – ha concluso Antonio Maria Ciri, direttore del Consorziosenza i giovani e senza prospettive di futuro è difficile pensare al domani di una azienda. Oggi c’è una difficoltà enorme nel trovare persone valide che vogliano mettersi in gioco, per questo riteniamo sia importante creare uno stretto rapporto tra un’azienda storica come il Consorzio Agrario e una realtà d’eccellenza a livello nazionale come l’Istituto Cerletti, una collaborazione che ci permette di per poter guardare con ottimismo al domani dell’intero comparto agricolo».

(Coldiretti Padova)

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

87 − = 82