alle-prese-con-la-pulizia-del-cruscotto-–-trieste.news

Alle prese con la pulizia del cruscotto – TRIESTE.news

15.12.2022 – Chiunque si trovi quotidianamente nella necessità di utilizzare l’auto sarà incorso periodicamente nella necessità di dover pulire la propria autovettura. Tra i punti che più spesso necessitano di una pulizia, c’è ovviamente il cruscotto, una delle parti che per sua natura si sporca con maggiore facilità. Sia perché la sua posizione si presta facilmente a raccogliere la polvere e la sporcizia che circolano nell’area, sia perché è una delle parti dove spesso si appoggiano oggetti di qualunque genere. Sarà dunque necessario pulirlo spesso e utilizzare la tecnica giusta è sicuramente importante per avere un’auto sempre pulita.

Prima rimuovere la polvere

Come per ogni altra superficie che si pulisce, naturalmente, il primo step da compiere nella pulizia del cruscotto è quello di rimuovere la polvere. È utile in questo senso l’utilizzo di un panno morbido, che sia in microfibra o antistatico, che raccoglie facilmente la polvere e la elimina dalla superficie. Questo per quanto riguarda la superficie: per le bocchette da cui esce l’aria, invece, data la loro conformazione è utile aiutarsi con oggetti come cottonfioc, spazzolini o pennellini di piccole dimensioni.

Pelle di daino e soluzione neutra la combo vincente

Una volta rimossa la polvere, la fase successiva della pulizia del cruscotto è quella della rimozione di eventuali macchie o residui, insomma, la pulizia vera e propria. Adesso sarà necessaria l’acqua, insieme a un prodotto detergente (ne esistono di specifici, ma un sapone neutro può essere comunque efficace all’uopo). La soluzione creata, applicata sulla superficie tramite un panno (i migliori sono quelli di pelle di daino), sarà un utile rimedio contro la sporcizia accumulata. Una volta passata la superficie con il prodotto o con la soluzione, andrà asciugata con un nuovo panno, naturalmente asciutto. Infine, è utile applicare dei prodotti protettivi ma attenzione a sceglierlo bene: alcuni di quelli che si trovano in commercio rischiano di macchiare.

[E.R.]

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

− 1 = 5