ultima-ora:-arrestato-il-presunto-assassino-di-alice-neri

ULTIMA ORA: ARRESTATO IL PRESUNTO ASSASSINO DI ALICE NERI

Una svolta nel caso dell’omicidio di Alice Neri: chi è Mohamed Gaaloul, l’uomo arrestato in Francia come principale sospettato.

giallo alice neri
Facebook

La vicenda della morte di Alice Neri, la giovane mamma di appena 32 anni che è stata trovata carbonizzata a Fossa di Concordia, in provincia di Modena, nemmeno un mese fa, ha avuto una svolta importantissima nelle ultime ore. Il corpo della donna venne ritrovato lo scorso 18 novembre, a 24 ore dalla scomparsa, avvenuta la sera prima.

Alice Neri aveva passato una serata con un amico, il primo a finire nel registro degli indagati, insieme al marito della donna, Nicholas. I due uomini però nulla avevano a che fare con quanto è poi accaduto a questa giovane mamma. Di lei infatti si persero le tracce per circa 24 ore, finché appunto un passante non si accorse di qualcosa che non andava. Vide del fumo nelle campagne di Fossa di Concordia e allertò le forze dell’ordine.

Arrestato in Francia il sospetto assassino di Alice Neri

svolta caso alice neri
Facebook

Queste scoprirono che quel corpo carbonizzato era proprio di Alice Neri e si capì subito che non si era trattato di una disgrazia e nemmeno di un suicidio. Il fascicolo di indagine aperto dalla procura di Modena fu per omicidio volontario. Negli ultimi 15 giorni, i sospetti si sono addensati su un conoscente della donna, Mohamed Gaaloul, di qualche anno più giovane di lei.

Questi ha infatti 29 anni, in passato aveva lavorato con la vittima ed era destinatario di un mandato di arresto europeo emesso dal Gip di Modena su richiesta della locale procura. Dal 30 novembre era ricercato e la richiesta era stata firmata dalla procura due giorni prima. Praticamente, Mohamed Gaaloul era attivamente ricercato in tutta Europa e grazie alla collaborazione fornita da Eurojust, oggi è stato arrestato.

LEGGI ANCHE –> Caso Alice Neri, nel registro degli indagati per omicidio volontario arrivano i primi nomi

Il tunisino è stato rintracciato in Francia e nello specifico nella cittadina alsaziana di Mulhouse, dove gli uomini del servizio di Polizia Giudiziaria del commissariato locale, insieme ai colleghi di Strasburgo, lo hanno arrestato. Secondo quanto sostengono i familiari del tunisino, questi era pronto a rientrare in Italia e a raccontare la sua versione dei fatti.

LEGGI ANCHE –> Greta Spreafico, svolta sulla cantante. La madre: “L’hanno uccisa”

Intanto, su quanto accaduto ad Alice Neri il marito Nicholas Negrini continua a chiedere che venga fatta piena luce e punta anche il dito su Marco, il collega della donna con cui lei era uscita a fare un aperitivo. Il marito di Alice Neri continua a dirsi convinto che in questa vicenda ci sarebbe qualcuno che nasconde qualcosa.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 48 = 51