trieste-film-festival,-edizione-2023-all’insegna-del-cinema-made…

Trieste Film Festival, edizione 2023 all’insegna del cinema made…

05.12.2022 – 16.43 – La 34esima edizione del Trieste Film Festival, il primo e più importante appuntamento italiano con il cinema dell’Europa centro orientale, si terrà dal 21 al 28 gennaio prossimi al Politeama Rossetti, al Teatro Miela e al Cinema Ambasciatori a Trieste. Per raccontare questo osservatorio privilegiato su cinematografie e autori poco frequentati dal pubblico italiano, nel 2023 il Festival ha scelto un’immagine che da una parte testimoniasse dei nostri giorni e dall’altra richiamasse uno dei focus della prossima edizione, ovvero quello dedicato alle donne cineaste ucraine in ‘Wild Roses, registe in Europa‘.

Per la terza volta il Trieste Film Festival apre una finestra privilegiata sulla produzione femminile dell’Europa centro orientale. Dopo Polonia (2021) e Georgia (2022), nel 2023 il focus sarà dedicato all’Ucraina: la rassegna, a cura dello slavista e critico cinematografico Massimo Tria, presenterà una scelta variegata della recente produzione del Paese: sette lungometraggi, tra cui il candidato all’Oscar dell’Ucraina, Klondike di Maryna Er Gorbach, e diversi altri titoli in anteprima italiana più alcuni cortometraggi, ci introdurranno al percorso fatto dalle registe di Kyïv e dintorni dalla rivolta di Maidan del 2014 fino a oggi.

Il Festival intende quindi rendere omaggio proprio all’Ucraina anche a partire dall’immagine: lo scatto che rappresenta il Trieste Film Festival 2023 è di Oleksandr Rupeta, fotografo documentarista di Kyiv, i cui lavori riguardano soprattutto l’antropologia e i conflitti sociali: gli scontri militari, la vita delle persone con disabilità e l’assistenza sanitaria nei Paesi meno sviluppati, le comunità religiose perseguitate e la comunità LGBT, le minoranze etniche. Le sue foto sono apparse su The New York Times, Financial Times, The Times, The Guardian, The Economist, Time, Nature, Forbes, National Geographic Traveler e altri.

“Dopo le immagini scelte a rappresentare il Trieste Film Festival nelle scorse edizioni” dice Max Mestroni di Claimax, agenzia che coordina la produzione del Festival, “caratterizzate da una ricerca dell’interpretazione contemporanea del reale delle aree di interesse del festival, quest’anno l’iconografia è più antica, seppur intensa, e rimanda a una rinnovata semplicità. Quasi come un ritorno alle radici, imposto dagli eventi e dalle ben note e dolorose circostanze internazionali, l’immagine di quest’anno, nonostante ma forse anche grazie al suo insieme di colori, ci rimanda a una dimensione più immediata ed elementare del vivere , quasi una necessità di ritorno all’essenziale: lo sguardo, la testimonianza, la sussistenza.” L’anziana signora con la sua capra, nel caleidoscopio della sua camera da letto, è un microcosmo che ci guarda, ma è lontano dall’essere un grido disperato: è solo un invito alla consapevolezza, alla semplicità, al comune tempo presente.

Contestualmente alla presentazione dell’immagine, ha inizio in questi giorni anche la campagna accrediti per il Trieste Film Festival: dal 1° dicembre sul sito del festival (triestefilmfestival.it) è già disponibile l’accredito per la manifestazione, a un prezzo promozionale fino a Natale.

Si ricorda inoltre che anche quest’anno è stato rinnovato l’accordo per la FVG Festival & Cinema Card, che riunisce tutti i principali festival cinematografici della regione. La Card, che verrà stampata e consegnata gratuitamente a chi si accredita adesso al Trieste Film Festival, offrirà lo sconto del 10% per i festival regionali a pagamento (Far East Film Festival, Festival del Cinema Ibero-Latino Americano, Le Giornate del Cinema Muto, Trieste Film Festival, Trieste Science+Fiction Festival, Le Voci dell’Inchiesta/Pordenone Docs Fest) sul costo dell’accredito e dei gadget. Mentre per le manifestazioni non a pagamento (èStoria Film Festival, Festival I Mille Occhi, Le Giornate della Luce, Premio Sergio Amidei, ShorTS International Film Festival) permetterà accessi in via prioritaria a eventi a numero chiuso e/o su prenotazione e sconti sui gadget.

Chi è già in possesso della card 2022 potrà usufruire dello sconto, e a Trieste riceverà la card valida per il 2023.

[z.s.]

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 32 = 33