papa-“non-dimentichiamo-chi-soffre-in-turchia,-siria-e-ucraina”-agenzia-di-stampa-italpress-–-italpress

Papa “Non dimentichiamo chi soffre in Turchia, Siria e Ucraina” Agenzia di stampa Italpress – Italpress

Italy, Rome, Vatican,22/06/01. Pope Francis leaves at the end of weekly general audience in St. Peter’s Square. Papa Francesco esce al termine dell’udienza generale settimanale in Piazza San Pietro. Photograph by Massimiliano MIGLIORATO / Catholic Press Photo (ROME – 2022-06-01, ©Massimiliano MIGLIORATO/CPP / ipa-agency.net) p.s. la foto e’ utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e’ stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

ROMA (ITALPRESS) – Papa Francesco, nel consueto discorso al termine dell’Angelus a Piazza San Pietro ha ricordato le vittime del terremoto che ha devastato Turchia e Siria. “L’amore di Gesù ci chiede di lasciarci toccare dalle situazioni di chi è provato. Penso specialmente alla Siria e alla Turchia alle tantissime vittime del terremoto” ha detto il Santo Padre che poi ha rivolto anche un pensiero al popolo ucraino “che soffre a causa della guerra”. Infine si è detto vicino agli abitanti della Nuova Zealnda, colpita dalla devastazione di un ciclone. “Non dimentichiamo chi soffre e facciamo in modo che la nostra carità sia attenta, sia una carità concreta” ha aggiunto il Pontefice. “Gesù Cristo ci invita a non rispondere al male con il male, a osare nel bene, a rischiare nel dono, anche se riceveremo poco o nulla in cambio. Perchè è questo amore che lentamente trasforma i conflitti, accorcia le distanze, supera le inimicizie e guarisce le ferite dell’odio. Non è facile l’amore straordinario di Cristo, ammette il Pontefice, “ma è possibile, perchè Lui stesso ci aiuta donandoci il suo spirito”.

Foto: agenziafotogramma.it

(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all’indirizzo info@italpress.com

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

16 − 6 =