genova-e-la-spezia,-i-tifosi-marocchini-prima-fanno-festa-e-poi-ripuliscono-le-piazze

Genova e La Spezia, i tifosi marocchini prima fanno festa e poi ripuliscono le piazze

A Genova come alla Spezia: i tifosi del Marocco, poco dopo la vittoria sul Portogallo, sabato sera hanno fatto festa nella centrale piazza de Ferrari al termine della quale si sono tutti messi a ripulire facendo sparire le bottiglie, i resti di fumogeni e petardi accesi per sottolineare l’impresa. “Per noi pulire non è una cosa eccezionale – ha spiegato  Rachid Khay, del coordinamento delle Associazioni di migranti di Genova – Lo facciamo sempre perché è la nostra cultura. Eppoi, era doveroso portare via i nostri rifiuti”.

Prima la festa e poi la pulizia della piazza. Anche alla Spezia protagonisti sono stati i tifosi del Marocco, che si sono radunati in Piazza Garibaldi per celebrare la storica vittoria della nazionale africana contro il Portogallo nel campionato mondiale di calcio che si sta svolgendo in Qatar. Fuochi d’artificio, canti e balli per ore in una zona del centro storico storicamente frequentata dalla comunità araba. Al termine dei festeggiamenti sono stati gli stessi tifosi marocchini a ripulire la piazza. I video, che testimoniano il senso civico, sono finiti in rete venendo condivisi migliaia di volte. Con scope e sacchetti hanno raccolte bottiglie e cartacce, i giochi pirotecnici utilizzati e hanno pulito la fontana al centro della piazza. Un atteggiamento che a molti ha ricordato quello dei tifosi giapponesi, che sono soliti pulire gli spalti su cui hanno assistito alle partite prima di lasciare lo stadio.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

70 + = 74