Zuppa di Porro. La sinistra è disperata e Libero pubblica la mappa dell’Italia che ci siega perchè. Scende in campo De Benedetti per il quale l’America non vuole la destra e la Gelmini e financo Conte diventano statisti. La Carfagna scrive l’ennesima letterina per dire che se ne va e tutti pubblicano in prima pagina. Veneziani scrive: un obiettivo sopra ad ogni dubbio, far perdere un giro di potere al Pd. Calenda ancora non sa. Renzi potrebbe ballare da solo. E la Moratti ci pensa, pensa un po’ tu. Sallusti sfotte sti leader che spuntano come funghi. Per leggere una critica da sinistra dell’ammucchiata di sinistra leggere la Preziosi, la più brava, sul Domani. Cerasa la meloni starà silente, se parla Salvini sono fritti.

Il taglio del gas eeuropeo, per l’Italia il 7 per cento. Solo Tabarelli, il più esperto, svela come sia una stupidaggine

D’altronde questo è il paese che vuole la Cass integrazione per il caldo. Intanto il Fmi parla di refessione. E a Roma le promesse di Gaultieri, dice il Corsera Roma, sono vane. Decreto aiuti sale a 14 miliadri alla faccia degli allarmi della Rep.

Una generazione perduta di lockdown

La follia di Istagram che mi blocca la foto dell’Unità, perchè fuori contesto. se non è questa censura.

#rassegnastampa27luglio