warner-discovery-taglia-i-budget-a-hollywood

Warner-Discovery taglia i budget a Hollywood

L’amministratore delegato di Warner Bros. Discovery mette il suo timbro su Hollywood

The Wall Street Journal Usa, pagina 1, di Joe Flint.

A pochi giorni dall’inizio del suo incarico di Ceo della Warner Bros. Discovery, David Zaslav ha riunito i dirigenti degli studi cinematografici e li ha interrogati sulla recente serie di flop al botteghino, tra cui Cry Macho, un neo-western di Clint Eastwood. I dirigenti della Warner Bros. hanno ammesso di aver dubitato che il film avrebbe generato profitti, come hanno riferito persone a conoscenza dell’incontro. Perché, ha chiesto Zaslav, è stato realizzato Cry Macho se avevano delle riserve? Quando hanno risposto che Eastwood aveva dato allo studio molti successi e non aveva mai consegnato un film in ritardo o fuori budget, ha risposto: non dobbiamo nessun favore a nessuno. «Non si tratta di amici dello spettacolo, ma di show business», ha detto loro, citando il film di Tom Cruise Jerry Maguire del 1996.

Zaslav, che il mese scorso ha assunto il controllo della società nata dalla fusione di Discovery con WarnerMedia di AT&T Inc. ha dato tutti i segnali di voler essere un magnate amico dei talenti, intrattenendosi con le personalità del settore al Beverly Hills Hotel. Ma il 62enne veterano dell’industria via cavo, pupillo del defunto Jack Welch, a lungo amministratore delegato della General Electric Co. ha dimostrato di non temere di mettere in difficoltà l’élite del settore. Lui e il suo team hanno esaminato i libri contabili dell’azienda, chiarendo che le spese devono essere ridotte. Hanno abbandonato i progetti che considerano costosi e non necessari. Tra questi, l’abbandono di CNN+, appena un mese dopo il lancio del servizio di streaming da parte della precedente dirigenza, e la cancellazione di un film di supereroi della DC Comics in fase di sviluppo.

Il capo temuto

Ha dato una scossa sgradita ai dirigenti dell’impero WarnerMedia che erano contenti quando AT&T ha deciso di separarsi dalla fusione, sperando che ci fossero meno controlli finanziari, non di più. «È la prima volta che hanno un leader che li sfida e fa le domande giuste», ha detto Ari Emanuel, amministratore delegato di Endeavor, che possiede l’agenzia di talenti WME. «Quando vuole qualcosa, la ottiene in modo molto aggressivo», ha detto di Zaslav.

Zaslav, che inizia a lavorare alle 6 del mattino e tiene riunioni già alle 7, cerca di essere più attivo dei suoi predecessori. I dirigenti creativi ora riferiscono direttamente a lui, un cambiamento che ha portato all’estromissione di molti dirigenti che prima ricoprivano questi ruoli intermedi. «Comando e controllo» è la frase preferita di Zaslav, Zas per amici e colleghi. «Zas non è particolarmente paziente», ha detto Margaret Loesch, ora in pensione, che ha diretto Discovery Kids per lui. «Vuole cambiare le cose in fretta».

Taglio ai costi

L’eliminazione di CNN+ è stata “puramente Zas”, ha detto. Il signor Zaslav ha poche altre opzioni oltre alle mosse drastiche. L’accordo ha portato alla nuova società – ora sede della Warner Bros. e di canali via cavo come HBO, CNN, TNT, Food Network e HGTV – 55 miliardi di dollari di debiti, e lui ha promesso di tagliare almeno 3 miliardi di dollari di costi. Ha concesso ai dirigenti alcune settimane per fornire piani di ristrutturazione e di business. «Non stiamo cercando di vincere la guerra della spesa diretta al consumatore», ha dichiarato Zaslav in una telefonata di aprile dedicata agli utili.

Durante la telefonata, il direttore finanziario Gunnar Wiedenfels ha sottolineato i quasi 30 miliardi di dollari che l’azienda spende per la produzione e la commercializzazione di contenuti, affermando che: «Intendiamo guidare il massimo livello di disciplina finanziaria». L’industria dell’intrattenimento si trova ad affrontare delle sfide nel momento in cui si orienta verso lo streaming, e la rivale Netflix Inc. ha avuto dei recenti inciampi. HBO Max, il principale servizio di streaming della Warner Bros. Discovery che combina la programmazione originale della HBO e i contenuti della library delle proprietà della Warner Bros. ha registrato una forte crescita, con 77 milioni di abbonati in tutto il mondo, 13 milioni in più rispetto a un anno fa.

I piani per lo streaming

La società ha dichiarato di voler combinare HBO Max con un altro importante servizio di streaming, Discovery+. Il team di Zaslav sta annullando alcune delle strategie di programmazione del precedente regime, in particolare i piani per la realizzazione di film originali per HBO Max, secondo quanto dichiarato da persone a conoscenza della questione. Il team ha eliminato The Wonder Twins, un film in live-action basato sul duo di supereroi della DC Comics, di proprietà della Warner Bros, perché Zaslav ha ritenuto che il suo budget stimato di oltre 75 milioni di dollari fosse troppo alto e il suo ritorno troppo limitato per un film made-for-streaming.

Zaslav vuole invece che la Warner Bros. si concentri sull’aumento del numero di uscite nelle sale cinematografiche, portandolo a 20-25 all’anno. I film in sala tendono inoltre a ottenere risultati migliori su HBO Max rispetto ai film realizzati esclusivamente per il servizio. L’anno scorso la Warner Bros. ha distribuito 17 film. Attuali ed ex dirigenti della Warner Bros. hanno dichiarato che attirare la gente nei cinema rimane difficile per i film che non sono un successo di pubblico come Batman e Spider-Man. Zaslav sta cercando di creare nuovi contenuti relativi a Harry Potter per HBO Max – la Warner Bros. ha prodotto tutti i film del franchise del maghetto – hanno detto persone che hanno familiarità con le sue idee, e intende incontrare la creatrice J.K. Rowling nelle prossime settimane per discutere la questione.

(Continua su The Wall Street Journal Usa)

(Nella foto David Zaslav)

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.