ultimi-giorni-per-visitare-la-mostra-“lavorare-oltre-confine”

Ultimi giorni per visitare la mostra “Lavorare oltre confine”

24.05.2022 – 15.16 – Rimarrà aperta fino al 28 maggio, dal giovedì al sabato, con orari 15-18, la mostra fotografica parte della rassegna “Lavorare oltre confine. Storie, voci e immagini del lavoro frontaliero in Friuli Venezia Giulia”, curata da Maria Dolores Ferrara, docente di diritto del lavoro dell’Università di Trieste. L’esposizione, a ingresso gratuito, rientra nel progetto realizzato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione dell’Università degli Studi di Trieste, con il finanziamento della Regione Friuli Venezia Giulia e con la co-organizzazione del Comune di Trieste. E’ costituita da fotografie d’archivio tese a evocare alcuni episodi della storia del lavoro e del lavoro frontaliero in Friuli Venezia Giulia e a ricordare le esperienze dei lavoratori e delle lavoratrici che hanno da sempre animato il confine orientale. Il confine tra l’Italia e l’ex Jugoslavia socialista infatti non è stato soltanto una barriera, ma anche un ponte che uomini e donne hanno attraversato per raggiungere un’opportunità di integrazione, di condivisione di progetti e di costruzione di un’identità unitaria transfrontaliera, radicata sui diritti e sulle possibilità di sviluppo sociale ed economico.

Tra le sette sezioni dell’allestimento figurano quelle dedicate al Cotonificio Triestino di Piedimonte del Calvario, al Cantiere navale di Monfalcone, al porto di Trieste e ai cantieri e alle industrie locali, alla Grandi Motori, alle miniere di Cave del Predil.

La mostra è stata allestita in collaborazione con diversi archivi della Regione Friuli Venezia Giulia: Istituto Livio Saranz di Trieste, Archivio storico della CGIL di Monfalcone “Sergio Parenzan”, Archivio Storico della CISL di Pordenone “Alessandro Vicenzini”, Archivio del C.S.IR. Italo-Croato Alto Adriatico”, Cassa Edile di Udine, Archivio Cantîrs, Archivio ALEA scarl di Cividale del Friuli. Ha coordinato le attività di ricerca storico-archivistica Davide Rossi, docente di Storia del diritto medievale e moderno dell’Università di Trieste.

[z.s.]

Avatar

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.