treviso-piange-giorgio-banderali,-storico-capo-di-gabinetto-del-comune

Treviso piange Giorgio Banderali, storico capo di gabinetto del Comune

Il sindaco Conte: “E’ stato un modello e un punto di riferimento per cittadini e amministratori”

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

Giorgio Banderali

TREVISO – La città di Treviso in lutto per la scomparsa di Giorgio Banderali, 72 anni, storico capo di gabinetto del Comune di Treviso. E’ morto improvvisamente giovedì mattina all’ospedale, dopo essere stato colpito da un malore mercoledì sera.

Banderali per 38 anni ha lavorato al servizio dell’amministrazione pubblica comunale del capoluogo, prima all’ufficio tributi (era il 1978), poi all’ufficio anagrafe e infine alla segreteria generale. Per vent’anni, dal 1994 al 2014, è stato capo di gabinetto del Comune.

Grande cordoglio in città e in municipio per l’improvvisa scomparsa. “Banderali è stato per 38 anni una delle colonne portanti del Comune di Treviso, prestando servizio con una professionalità, una passione e una dedizione che lo hanno reso un modello e un punto di riferimento per i cittadini, gli amministratori e per tutti coloro che si interfacciavano quotidianamente con la “macchina” comunale – le parole del sindaco Mario Conte. – Un uomo straordinario, garbato e disponibile, che dopo la lunga militanza a Ca’ Sugana è stato un sempre attivo e presente nell’associazionismo. Un abbraccio alla famiglia”.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.