torna-la-magia-del-concerto-all’alba-sul-molo-audace:-al-pianoforte-giulio-scaramella

Torna la magia del Concerto all’alba sul Molo Audace: al pianoforte Giulio Scaramella

Redazione

Il consueto concerto all’alba, il passaggio dal buio alla luce in musica, torna sul Molo Audace, l’appuntamento domenica 7 agosto alle 4:50. Si esibirà il pianista Giulio Scaramella, diplomato con il massimo dei voti e la lode al conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste. Scaramella si è perfezionato presso la prestigiosa scuola biennale di musica da camera del Trio di Parma ed ha conseguito, sempre al Conservatorio Tartini, la laurea in interpretazione jazz. L’evento è tra gli appuntamenti conclusivi del Festival Internazionale TriesteLovesJazz, nell’ambito di “TriesteEstate” ed organizzato dalla Casa della Musica/Scuola di Musica55.

Giulio Scaramella

Nato a Gorizia nel 1987, Giulio Scaramella ha avuto l’occasione di approfondire gli studi (sia in ambito jazz che classico) presso masterclass e seminari con diversi musicisti di fama internazionale (Danilo Perez, Keith Tippet, Glauco Venier, Gwylem Simcock, Benedetto Lupo, Johannes Jess Kropfitsch, Peep Lassman, Bart Van Oort, Karl Barth, Arthur Topilow, Nik Baertsch, ecc.) e ha ottenuto numerosi riconoscimenti presso concorsi internazionali e nazionali tra cui il Concorso Internazionale Città di Treviso (1° cl.) e del premio “Chicco Bettinardi” di Piacenza (2° cl.). Nel 2015 viene insignito del premio Franco Russo come giovane talento emergente. Ha suonato a diversi festival internazionali come Rimini Jazz. È coinvolto in diversi progetti musicali: Trieste Early Jazz Orchestra, Joplin Ragtime Orchestra, Soul Circus Gospel Choir, Fade Ou3 e altri. A partire dal 2013 registra per la casa discografica Abeat Records, sotto la cui produzione esce un cd di composizioni proprie, Making Friends (2013). Giulio Scaramella è docente di pianoforte presso l’Istituto di musica di Gorizia.

Altri appuntamenti del Trieste Loves Jazz

Venerdì 2 settembre in sala Luttazzi, alle ore 19.00, appuntamento annuale del premio “Franco Russo” indetto dalla moglie Silvia in ricordo del musicista triestino per sostenere alcuni giovani artisti scelti per il loro talento e per l’impegno, che si stanno distinguendo nell’ambito del jazz regionale e nazionale. Il vincitore di questa edizione del premio è il trombettista Luca Bellodi, studente del dipartimento jazz del conservatorio Tartini. Si esibirà sul palco della Sala Luttazzi con il suo gruppo.

Sabato 3 Settembre 2022 in sala Luttazzi alle ore 19.00 il Premio Jacopo Starini, giovane musicista scomparso prematuramente. Jacopo amava la musica. La sua famiglia ha deciso di ricordarlo premiando giovani musicisti che si stanno particolarmente distinguendo per personalità e sensibilità musicale. La seconda edizione vede premiato il batterista Francesco Vattovaz.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.