tari-e-plateatici-a-jesolo:-riduzioni-per-mezzo-milione

TARI e plateatici a Jesolo: riduzioni per mezzo milione

Il Consiglio comunale di Jesolo ha approvato le delibere sulle misure agevolative per le imprese proposte dall’amministrazione. Sarà applicata una riduzione del 6% della TARI per le utenze non domestiche mentre il canone di occupazione del suolo scenderà del 30% per gli stagionali e del 50% per gli annuali.

TARI  e plateatici, le delibere

Nella seduta straordinaria di martedì 26 luglio, il Consiglio comunale ha approvato due delibere proposte dall’amministrazione. Prevedono importanti misure agevolative per la riduzione di TARI e canone di occupazione del suolo pubblico. Il via libera dell’Aula permette di sbloccare fondi per quasi mezzo milione di euro a favore delle imprese del territorio.

TARI

Per ciò che attiene la tassa sui rifiuti, la delibera proposta sfrutta un articolo contenuto nel cosiddetto “Dl aiuti”, approvato solamente lo scorso 15 luglio. L’articolo consente di utilizzare gli avanzi vincolati derivati dal mancato utilizzo dei fondi emergenziali erogati nel biennio 2020-2021 per finanziare riduzioni TARI. La norma svincola, così, dal solo utilizzo per finalità Covid.

Le risorse del Comune di Jesolo sono quelle del fondo riconosciuto nel 2021 per le utenze non domestiche ed ammontano a circa 405.000 euro. Considerato il gettito TARI atteso dalle utenze non domestiche, la riduzione riconosciuta sarà del 6% sia sulla componente fissa sia su quella variabile, fino a capienza del fondo. La riduzione sarà applicata nella rata di saldo a conguaglio dovuta per l’anno 2022.

Plateatici

Sul fronte dei plateatici, l’intervento proposto dall’amministrazione e approvato dal Consiglio consente di ridurre il canone di occupazione del suolo pubblico a favore di tutti i titolari di concessione per l’anno 2022.

Il provvedimento, anche in questo caso, sfrutta un caso previsto dal legislatore con il decreto legge 21/2022 che ha inteso riconoscere la possibilità ai comuni di aiutare i pubblici esercizi. La delibera approvata consiste in uno sconto sul canone pari al 50% per i titolari di concessione che occupano per un periodo superiore alla stagione estiva e del 30% per quelli che lo fanno solamente per i mesi centrali.

In questo caso, il fondo necessario per coprire l’intervento ammonta a circa 70.000 euro. La modifica si applica dall’1 gennaio 2022 e comporterà un ricalcolo delle somme dovute dai titolari di posteggio.

Christofer De Zotti, Sindaco di Jesolo

“Ringrazio il vicesindaco Luca Zanotto, l’assessore Alessandro Perazzolo e gli Uffici che in queste settimane hanno cercato un modo per definire i contorni di due provvedimenti che consentissero di sostenere la ripresa delle attività commerciali di Jesolo nonostante lo stato di emergenza sanitaria sia cessato e con esso gli aiuti specifici pensati dal Governo. – dichiara il sindaco della Città di Jesolo, Christofer De Zotti – La crisi delle imprese, che nello specifico sono spesso a conduzione familiare, non termina all’improvviso con la decadenza di un decreto e ora deve fare i conti con l’aumento dei prezzi di materie prime ed energia.

Ridurre i costi della TARI e il canone dei plateatici sono due degli strumenti che abbiamo pensato per affiancare in questo momento commercianti ed esercenti, che in molti casi generano occupazione sul territorio, e danno attuazione ad alcuni obiettivi che abbiamo proposto nel nostro programma elettorale con il quale gli jesolani ci hanno eletti esattamente un mese fa. Il nostro vuole essere insieme un aiuto diretto e un investimento sul territorio”.

L’articolo TARI e plateatici a Jesolo: riduzioni per mezzo milione sembra essere il primo su Venezia Radio TV.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.