Superbonus, Sut (M5S): “attenzione a impennata prezzi materiali”

superbonus,-sut-(m5s):-“attenzione-a-impennata-prezzi-materiali”

08.04.2021 – 17.34 – “Il Superbonus sta funzionando anche nella nostra regione, dove in due settimane le pratiche di asseverazione sono aumentate quasi del 28%. Occorre però monitorare l’andamento dei prezzi dei materiali impiegati nell’edilizia, perchè i rincari degli ultimi mesi non compromettano il buon andamento degli incentivi”. Lo dichiara il capogruppo M5S in X Commissione Camera Luca Sut che ha presentato un’interrogazione al Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili sull’impennata dei prezzi registrato nel settore edile e denunciato, ultimamente, da Confartigianato FVG, ANCE Brescia e CNA. Di recente, Sut ha presentato anche un altro atto di sindacato ispettivo, assieme alla deputata Patrizia Terzoni, in tema di iniziative da intraprendere ai fini dell’aggiornamento dei prezzari regionali per l’edilizia.

“Dall’acciaio al legno e al rame, fino ai materiali isolanti, alle malte, ai collanti, ai laterizi e al prezzo dei ponteggi, passato in breve tempo da 15 euro al metro quadrato ai 24 euro attuali – chiosa Sut – gli aumenti rischiano di inficiare gli effetti positivi della misura anche in Friuli Venezia Giulia. Il fenomeno – aggiunge il deputato M5S – sta provocando un aumento dei costi di approvvigionamento, mettendo in difficoltà le imprese spesso costrette a rivedere i preventivi e a concludere i lavori con un aumento dei costi a consuntivo. E’ necessario tutelare gli operatori della filiera – afferma – istituendo un Osservatorio che monitori l’andamento dei prezzi dei materiali. Il Superbonus ha un forte potenziale espansivo sull’economia e il lavoro. Perciò intendiamo prorogarlo almeno fino a fine 2023, ma è importante – conclude – non sottovalutare fenomeni come questo che potrebbero, comunque, comprometterne l’efficacia”.

(c.s.) d.g.