suicidio:-giovane-madre-si-toglie-la-vita-in-cantina

Suicidio: giovane madre si toglie la vita in cantina

Suicidio: giovane madre si toglie la vita in cantina. Tragedia questa notte nella frazione Costa di Arienzo, in provincia di Caserta, in via Igli, dove è trovata morta una ragazza di 26 anni, che si è tolta la vita nella cantina dell’abitazione di famiglia.

Si tratta di Enza Pesce giovane madre, trovata dai familiari attaccata ad una trave con lo scialle. La sorella maggiore nel rientrare a casa da lavoro, dopo le 2, non ha scorto Enza nel letto e ha dato l’allarme. Poi, la tragica scoperta da parte del padre, il primo ad arrivare in cantina, a toglierla da quella posizione e a distenderla sul letto.

Hanno chiamato l’ambulanza allertando i soccorsi, ma per la giovane donna non c’era più nulla da fare. Sul posto per le indagini di rito i carabinieri della compagnia di Maddaloni e della stazione di Arienzo con il maresciallo Marino in persona.

La salma poco dopo l’alba è stata trasferita all’istituto di medicina legale di Caserta.

Davvero grande dolore per quanto accaduto, Enza era una cara ragazza, conviveva con il compagno Enzo, giovane della frazione Talanico di San Felice a Cancello, in provincia di Caserta, che stava lavorando al Nord, lascia un figlio di 5 anni, i genitori Giovanni e Patrizia, il fratello e la sorella.

Una famiglia molto stimata, di grandi lavoratori, come tante in questa zona. Probabilmente stava vivendo un periodo difficile e si è lasciata andare compiendo l’insano gesto.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.