soverato,-lavapiatti-nigeriana-picchiata-dal-datore-“dov’e-miei-soldi”,-e-giu-botte.-ma-lei-filma-tutto

Soverato, lavapiatti nigeriana picchiata dal datore. “Dov’è miei soldi”, e giù botte. Ma lei filma tutto

soverato lavapiatti noigeriana

Soverato, lavapiatti nigeriana picchiata dal datore per aver chiesto di esser retribuita (Ansa)

Soverato: picchiata per aver chiesto di essere pagata. I carabinieri della Compagnia di Soverato hanno avviato accertamenti dopo che una giovane di 25 anni, originaria della Nigeria, si è recata ieri in caserma e ha riferito di essere stata aggredita fisicamente dal datore di lavoro dopo avere chiesto di essere retribuita per le ore di lavoro effettuate.

Soverato: picchiata per aver chiesto di essere pagata

La donna, assunta come lavapiatti dal gestore di un lido, ha raccontato ai militari di essere stata aggredita e insultata dall’uomo. La ragazza non ha sporto denuncia e non è andata in ospedale ma ha voluto raccontare la sua storia in un video su Instagram diventato virale.

Il video su Instagram diventato virale

Successivamente anche il gestore dell’esercizio si è recato dai carabinieri per fornire la propria versione dei fatti. La donna ha ripreso con il suo cellulare tutte le fasi dello scontro, prima verbale e poi fisico, con il datore di lavoro.

Nel video si vede in un primo tempo la ragazza rivendicare il pagamento delle spettanze e poi il datore di lavoro colpire la ragazza. Seguono fasi concitate e grida da parte della donna.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.