schianto-tra-tre-auto-sull’a4:-due-morti-e-un-ferito-in-gravi-condizioni

Schianto tra tre auto sull’A4: due morti e un ferito in gravi condizioni

di

Incidente sull’autostrada A4 in direzione Trieste, poco dopo Campolongo Tapogliano (Udine). Tre le autovetture coinvolte nello schianto

Un gravissimo incidente si è verificato lungo l’autostrada A4, la notte tra il 2 e il 3 novembre, in direzione Trieste, poco dopo il territorio comunale di Campolongo Tapogliano (Udine). Nello scontro di tre autovetture sono morte due persone e una terza è rimasta ferita; c’è anche una quarta persona coinvolta ma in questo momento viene assistita dai sanitari che devono ancora stabilire le sue condizioni. Gli agenti della Polizia Stradale stanno tentando di ricostruire con esattezza la dinamica dell’incidente.

I Vigili del fuoco hanno operato insieme con il personale sanitario per soccorrere le persone coinvolte nel sinistro. Un ferito è stato estratto e trasferito all’ospedale. Le sue condizioni non sarebbero gravi e per lui sarebbe stato indicato il codice giallo dalle autorità sanitarie. Per altre due persone, invece, il personale medico non ha potuto far altro sul posto che constatare il decesso causato dalla gravità delle ferite riportate. Le cause dell’incidente sono ancora in fase di accertamento da parte della Polizia. I

Vigili del fuoco stanno provvedendo alla messa in sicurezza dei veicoli incidentati e dell’area del sinistro. Dopo la chiamata di aiuto, gli infermieri della centrale Sores (Sala Operativa Regionale Emergenza Sanitaria) hanno immediatamente inviato sul posto l’equipaggio di due ambulanze, una proveniente da Cervignano del Friuli e una da Palmanova, insieme con l’automedica, proveniente da Gradisca d’Isonzo. Sul posto c’è personale dell’autostrada, i Vigili del fuoco del Distaccamento di Cervignano del Friuli insieme con i Vigili del fuoco di Gorizia, tutti in sinergia per aiutare le persone coinvolte nell’incidente.

3 novembre 2022 (modifica il 3 novembre 2022 | 01:02)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *