riparte-per-il-secondo-anno-l’apprendistato-duale-presso-l’ipsia-galilei-di-castelfranco

Riparte per il secondo anno l’Apprendistato duale presso l’IPSIA Galilei di Castelfranco

CASTELFRANCO – Creare una relazione concreta e fruttuosa tra scuola e mondo del lavoro: è questo l’obiettivo della modalità di inserimento lavorativo Apprendistato Duale che verrà riproposta per il secondo anno consecutivo presso l’Istituto IPSIA Galileo Galilei.

Un’alternanza scuola-lavoro durante il periodo scolastico, organizzata da Confartigianato Imprese Castelfranco Veneto e Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, che ha permesso ai ragazzi di quarta superiore di fare esperienza diretta presso imprese artigiane e piccole imprese del territorio, garantendo il passaggio di tutta una serie di competenze tecniche e lavorative, facendo comprendere più a fondo il mondo dell’artigianato e della piccola impresa.

Il progetto è stato presentato in un incontro tenutosi presso la palestra dell’Avenale con i ragazzi che stanno concludendo la terza superiore, da Rita Salvadori, dirigente scolastico dell’Istituto, Oscar Bernardi, presidente Confartigianato Imprese Marca Trevigiana e Maurizio Cattapan, presidente Confartigianato Imprese Castelfranco Veneto. Insieme a loro anche il sindaco di Castelfranco Stefano Marcon e l’assessore alla Scuola Franco Pivotti.

Commenta il sindaco Marcon: “L’esperienza dimostra quanto la formazione pratica sul campo non sia meno importante della formazione teorica. Per questo iniziative e proposte come queste non solo vanno favorite, ma vanno prese da esempio per gettare solide basi per le professionalità future che originano dagli Istituti professionali”.

Scuola e lavoro sono due mondi diversi – aggiunge Rita Salvadori, dirigente scolastico dell’Ipsia Galilei – che ora si possono collegare tra loro con l’Apprendistato Duale. Il progetto è ancora sperimentale, ma abbiamo già avuto buone soddisfazioni. Le famiglie, gli studenti ci ringraziano per questa opportunità, anche perché insieme alle imprese programmiamo il futuro dei nostri studenti”.

Soddisfazione espressa anche dai presidenti di Confartigianato, che sottolineano l’importante sostegno che le imprese hanno dato presso il legislatore per favorire iniziative del genere, già da tempo attive in nazioni come la Germania. “Essere pionieri non è stato facile, ma siamo davvero contenti che l’esperienza sia stata positiva per gli studenti e le imprese ospitanti” conclude Maurizio Cattapan.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.