rimini,-due-morti-nel-parcheggio:-lui-le-spara-e-poi-si-ammazza

Rimini, due morti nel parcheggio: lui le spara e poi si ammazza

RIMINI – L’ha fatta scendere alla macchina e le ha sparato. Poi è entrato nell’auto e si è ucciso con la stessa arma. E’ una prima ricostruzione, secondo i testimoni, dall’omicidio-suicidio avvenuto a Bellaria Igea Marina, nel Riminese. I corpi senza vita ritrovati in via Rossini sono quelli di Vittorio Cappuccini, 82 anni, ex agente della Polizia Municipale in pensione e di Oriana Brunelli, 70 anni, entrambi residenti a San Mauro Pascoli, nel Cesenate.

Sul posto dove sono stati rinvenuti i cadaveri delle vittime di quello che si prospetta come un omicidio-suicidio, sono intervenuti anche il Pm di turno, Paolo Gengarelli e il medico legale – è attesa che venga disposta l’autopsia – oltre ai sanitari del 118, la Polizia Locale e i Carabinieri del Reparto operativo di Rimini cui sono affidate le indagini per fare piena luce sulla vicenda.

La dinamica dei fatti – avvenuti poco dopo le 16 – è ancora da chiarire ma vi sarebbero dei testimoni. A quanto appreso, in base alle prime ricostruzioni, l’uomo sarebbe sceso dalla macchina, avrebbe sparato alla donna con una pistola e poi, tornato in auto, si sarebbe ucciso. Le vittime non erano sposate tra loro ma pare avessero, o avessero avuto, comunque una relazione: i due si sono incontrati a Bellaria Igea Marina nel parcheggio davanti all”Istituto Giordano, dove erano arrivati entrambi con le rispettive auto.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *