resta-in-carcere-il-35enne-sospettato-delle-aggressioni-a-udine-|-il-friuli

Resta in carcere il 35enne sospettato delle aggressioni a Udine | Il Friuli

Resterà in carcere l’uomo, un pakistano di 35 anni senza fissa dimora, sospettato di aver aggredito nelle scorse settimane alcune donne in centro a Udine, colpendole con calci o pugni senza apparente motivo, per poi darsi alla fuga.

Lo ha deciso oggi il gip di Udine Mariarosa Persico, che ne ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Il 35enne è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale la mattina di venerdì scorso, poco dopo un’aggressione a una donna in via Ronchi. Alcuni passanti hanno visto la scena e allertato una pattuglia dei Carabinieri di passaggio. I militari hanno individuato l’uomo in base alla descrizione fornita dai testimoni. Quando lo hanno raggiunto per identificarlo, lui li ha spintonati. Alla fine lo hanno bloccato e portato in carcere a Udine.

Il primo episodio risale al 22 ottobre quando a essere aggredita fu una 19enne che stava passeggiando in via Dante con un’amica. Lo straniero era già stato fermato e denunciato il 27 ottobre dalla Squadra volante della Questura di Udine dopo un’altra aggressione. Accolto nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Udine, ne era uscito poco dopo.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.