raf-chi-e,-eta,-dove-e-quando-e-nato,-vero-nome,-malattia,-moglie,-figli,-vita-privata,-quanti-album-ha-pubblicato

Raf chi è, età, dove e quando è nato, vero nome, malattia, moglie, figli, vita privata, quanti album ha pubblicato

Raf, chi è il famoso cantante di Infinito e Il battito animale

Raf, biografia e carriera del cantante, dove e quando è nato, età, vero nome, malattia, vita privata, moglie, figli, Infinito.

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Marzo 2023 – 17:25
Raf

Raf (Foto Ansa)

Raffaele Riefoli, meglio conosciuto con il nome d’arte Raf, è uno dei cantanti più apprezzati dal pubblico italiano. Infinito, Il battito animale, Stai con me e Inevitabile follia sono solo alcuni dei suoi brani più di successo. Scopriamo la carriera, la vita privata e la biografia del cantante. 

Dove e quando è nato, età, vero nome, biografia di Raf

Raf, pseudonimo di Raffaele Riefoli, è nato il 29 settembre del 1959 a Margherita di Savoia, in Puglia. Ha 63 anni. A 17 anni si trasferisce a Firenze per studiare all’Istituto d’arte. Si iscrive poi alla facoltà di architettura. Si trasferisce a Londra dove fonda, insieme a Ghigo Renzulli, futuro chitarrista dei Litfiba, un gruppo rock/punk, i Cafè Caracas. In questo periodo lavora come cameriere. Conosce Giancarlo Bigazzi, con cui inizia un sodalizio artistico. 

Gabriella Labate, figli, Instagram e vita privata

Raf si sposa nel 1996 con la showgirl Gabriella Labate, conosciuta soprattutto per la sua attività di soubrette al Bagaglino. Dal loro matrimonio nascono due figli, Bianca nel 1996 e Samuele nel 2000. Profilo Instagram: Raf (@rafriefoli)

Durante l’edizione del Festival di Sanremo del 2015, il cantante esegue il brano Come una favola. Si presenta sul palco emaciato e stanco. In molti si interrogano sulle sue condizioni di salute, tanto che sul web impazza la ricerca “Raf malato” e “Raf malattia”. Durante la sua esibizione il cantante ha una bronchite aggravata da una laringite acuta. Nessuna malattia dunque. La sua esibizione risente però dei problemi di salute, da qui la spiegazione delle tante “stecche” della prima serata. Il cantante viene ricoverato in ospedale, costretto a 24 ore di riposo. 

La carriera di raf

Tornato a Firenze, pubblica nel 1984 il suo primo album, Self control, realizzato completamente in lingua inglese. La canzone Self Control diventa presto un successo. Nel 1987 scrive la canzone Si può dare di più, cantata da Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi in occasione del Festival di Sanremo dello stesso anno. La canzone trionfa al festival. Lo stesso anno Raf arriva terzo all’Eurovision Song Contest 1987 in coppia con Umberto Tozzi con il brano Gente di mare, il suo debutto come interprete in lingua italiana. 

Nel 1988 il cantantr partecipa al Festival di Sanremo con la canzone Inevitabile follia, dopo il quale pubblica l’album Svegliarsi un anno fa. Torna a Sanremo l’anno dopo con il brano Cosa resterà degli anni ’80, inclusa nell’album Cosa resterà…. L’album contiene anche il brano Ti pretendo, con il quale Raf vince il Festivalbar 1989. 

Torna ancora a Sanremo nel 1991 con Oggi un Dio non ho, a cui segue l’album Sogni …è tutto quello che c’è. Nel 1993 collabora per il debutto di Laura Pausini: insieme cantano Mi rubi l’anima. Raf vince ancora il Festivalbar nel 1993 con il brano Il battito animale, incluso nell’album Cannibali. 

CLICCA QUI PER LA DISCOGRAFIA COMPLETA DI RAF

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

− 4 = 5