“quattro-ristoranti”-torna-in-fvg:-va-in-onda-la-puntata-a-grado

“Quattro ristoranti” torna in Fvg: va in onda la puntata a Grado

Redazione 28 maggio 2022 19:37

Grado, l'”Isola del sole”, sarà protagonista di “Alessandro Borghese 4 Ristoranti”, lo show – produzione Sky Original realizzata da Banijay Italia – in arrivo domenica 29 maggio su Sky e in streaming su NOW. La cucina lagunare, protagonista di questo episodio, nasce nei casoni, le antiche case dei pescatori, con ricette povere che, negli anni, sono diventate il fiore all’occhiello della città: spiccano il boreto alla gradese con branzini e cefali, le sardelle in savor (omonime ma ben diverse da quelle veneziane), le cappelunghe con polenta rigorosamente bianca o la pasta fresca con il granso poro, un granchio tipicamente lagunare. 

Anche in questo caso, insieme ad Alessandro Borghese quattro ristoratori, ognuno desideroso di dimostrare di essere il migliore, saranno in gara per ottenere l’agognato, amatissimo e inconfondibile “dieci” dello chef: i quattro si contenderanno il titolo di miglior ristorante di cucina lagunare di Grado. Si sfideranno Michela con il suo Al Pontil De’ Tripoli, Cristiano e la sua Trattoria Ai Ciodi, Ben e il Ristorante Alla Diga, Danilo con la sua Alla Vecchia Marina. 

Come sempre, quattro ristoratori si sfideranno per stabilire chi tra di loro è il migliore in una determinata categoria; ogni ristoratore invita gli altri tre che, accompagnati dallo chef Borghese, commentano e votano con un punteggio da 0 a 10 location, menu, servizio, conto del ristorante che li ospita e la categoria Special, che cambia di puntata in puntata: tutti e quattro gli sfidanti, infatti, dovranno confrontarsi su uno stesso piatto, protagonista di quella puntata, così da rendere la gara tra loro sempre più diretta e intensa, senza esclusione di colpi.

Questa settimana, la categoria Special su cui dovranno confrontarsi i ristoratori è il boreto alla gradese (o come dicono loro, alla graisana). La ricetta lagunare per eccellenza, che nasce come piatto unico nei casoni dei pescatori gradesi, tradizionalmente viene servito come secondo e si prepara con pesce lagunare tagliato a tranci (soprattutto cefali, branzini e rombi), olio, aglio, aceto e tantissimo pepe, accompagnato con polenta bianca, ma ogni famiglia gradese (e ovviamente anche ogni ristoratore) ha un suo trucco per renderlo davvero speciale.

In palio per il vincitore di ciascuna puntata, l’ambitissimo titolo di miglior ristorante e un contributo economico da investire nella propria attività. 

Come da tradizione, ogni pasto è preceduto dalla scrupolosa ispezione dello chef Borghese della cucina del ristorante. Tutto viene osservato nei minimi dettagli, per un’analisi che prosegue poi anche durante il pasto, concentrandosi sul personale di sala, messo alla prova su accoglienza, servizio al tavolo, descrizione del piatto e del vino. Solo alla fine si scopre il giudizio di chef Borghese, che con i suoi voti può confermare o ribaltare l’intera classifica. Tutti i ristoranti che partecipano al programma sono identificabili attraverso un “bollino” 4 RISTORANTI esposto all’esterno, una rete di locali testati da chi se ne intende: i ristoratori stessi.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.