peperoni-sott’aceto

Peperoni sott’aceto

I peperoni sott’aceto sono una conserva tipica da preparare nel mese di agosto. Abbastanza facili da preparare (dovrete solo star attenti a far asciugare bene gli ortaggi), vi consentiranno di portare in tavolo un po’ del sapore dell’estate anche a distanza di mesi e mesi, offrendovi un contorno pronto al volo quando non avete tempo o voglia di prepararne uno ex novo. Insomma, io li adoro e cerco di prepararne un po’ di vasetti ogni estate, in modo da avere la mia piccola scorta per i lunghi mesi invernali 😉

 

Procedimento per preparare i peperoni sottaceto

Iniziate sterilizzando i vasetti che avete deciso di usare (qui la guida per farlo al meglio).
Dopo averli lavati bene, fateli bollire in un’ampia pentola piena d’acqua (assicurandovi che ci sia acqua anche nei vasetti) per almeno 30 minuti.

A parte, fate lo stesso con i coperchi, dopo esservi assicurati che le guarnizioni siano ancora integre.

Dopo 30 minuti spegnete e lasciate almeno intiepidire, poi tirateli fuori dalla pentola e lasciateli asciugare a testa in giù su un canovaccio pulito (non dovete asciugarli con un panno).

Pulite i peperoni eliminando picciolo e semini, quindi lavateli e infine tagliateli a listarelle per il lungo.

Portate a ebollizione abbondante acqua in una pentola capiente, quindi unite 2 manciate di sale grosso e i peperoni e cuoceteli per 2-3 minuti, poi scolateli e lasciateli asciugare su canovacci puliti o carta da cucina (mi raccomando: devono essere perfettamente asciutti da entrambi i lati).

A questo punto potete iniziare ad assemblare i vasetti, inserendo i peperoni a strati con gli aromi fino ad arrivare a 1-2 cm dal bordo e riempiendo poi il vasetto con l’aceto e un filo d’olio (mi raccomando: i peperoni dovranno essere completamente immersi).
Quindi chiudete con il coperchio, bollite i barattoli in acqua abbondante per almeno 10 minuti e lasciateli poi raffreddare a testa in giù.

I peperoni sottaceto sono pronti: lasciateli riposare in un luogo buio per almeno 1 mese prima di assaggiarli (si conservano fino a 8 mesi senza problemi).

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.