omnibus,-disco-verde-al-capo-v-su-lavoro,-formazione,-istruzione-e-famiglia

Omnibus, disco verde al capo V su lavoro, formazione, istruzione e famiglia

25.05.2022 – 20.30 | La seconda giornata di lavori dell’Assemblea legislativa del Friuli Venezia Giulia si è chiusa con il via libera concesso a maggioranza anche agli articoli dal 33 al 46 (capo V) del disegno di legge 165 Omnibus. Ad essi si sono aggiunte, tuttavia, altre tre istanze di ispirazione giuntale che completano in questo modo i provvedimenti in tema di lavoro, formazione, istruzione e famiglia. Semaforo verde, nonostante alcune perplessità sulla formulazione manifestate dai consiglieri del Pd, per l’emendamento della Lega che, al fine di aumentare il numero delle bande da finanziare ed estendere la platea dei destinatari, si prefigge di supportare ciascun sodalizio musicale con un massimo di 3mila euro, anche se impegnato nell’ambito di istituiti comprensivi con più plessi. Gli altri contenuti promossi vanno dalle rendicontazioni delle spese sui bandi Pof per l’anno scolastico 2020-21 e dei contributi a favore delle scuole di musica, fino al Sistema educativo integrato dei servizi per la prima infanzia.

Respinti, invece, tutti gli emendamenti a questa sezione della legge regionale multisettoriale 2022 presentati  dall’Opposizione: quattro del M5S e uno del Gruppo Misto. Entrando nello specifico, gli esponenti pentastellati hanno chiesto inutilmente che le disposizioni in materia di sostegno alla permanenza, al rientro e all’attrazione di giovani professionalità altamente specializzate (Talenti Fvg) considerassero non solo soggetti residenti e domiciliati in Fvg, ma anche lavoratori e lavoratrici frontaliere. Idem in merito alle azioni relative alle politiche della famiglia, alla promozione dell’autonomia dei giovani e delle pari opportunità (come nel caso della Carta Famiglia), alla base delle quali il Movimento 5 Stelle chiedeva di considerare lo stato di bisogno e di procedere all’abrogazione del requisito di residenza, estensione da concedere ai titolari di permesso di soggiorno per assistere un minore o di protezione temporanea. In entrambi i casi, tuttavia, il rappresentante dell’Esecutivo competente in materia ha controbattuto indicando che i livelli essenziali dei servizi vengono comunque garantiti a tutti ma, soprattutto, rimarcando i diversi e ben specifici obiettivi delle norme in questione.

A sua volta, la Giunta ha incassato l’approvazione unanime in merito all’utilizzo delle risorse aggiuntive (3.500.000 euro) per finanziare il sostegno all’accesso delle famiglie in condizioni di svantaggio ai servizi per la prima infanzia, migliorando l’accesso paritario e tempestivo a offerte di qualità, sostenibili e a prezzi accessibili, comprese quelle che promuovono gli alloggi e l’assistenza incentrata alla persona, anche in ambito sanitario, prestando particolare  attenzione ai minori, ai gruppi svantaggiati e ai disabili. Approvati anche i contributi straordinari destinati agli istituti comprensivi Leopoldo Perco di Gorizia (800 euro) e Udine III di Udine (1.500 euro) per il finanziamento del servizio di comodato gratuito dei libri di testo per l’anno scolastico 2021-22, nonché l’autorizzazione a presentare la candidatura per  ospitare l’edizione 2024 del Big Science Business Forum (Bsbf), incontro internazionale tra le grandi infrastrutture di ricerca e l’industria, indicando Trieste quale sede più idonea. Votato positivamente anche il contributo straordinario a copertura integrale delle rette di frequenza dei servizi educativi per la prima infanzia a favore dei minori provenienti dall’Ucraina. In tale frangente, tuttavia, non hanno trovato soddisfazione le similari richieste del Misto e del M5S per estendere il provvedimento a tutti i coetanei giunti da altri contesti bellici.

I lavori dell’Aula riprenderanno domani mattina alle 10 con la terza e ultima giornata interamente dedicata alla conclusione dell’esame del ddl 165 che, se necessario, prevede la

prosecuzione delle attività a oltranza.

[c.s.]

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.