nulla-ha-potuto-contro-il-male-incurabile:-volontaria-lascia-marito-e-due-figli

Nulla ha potuto contro il male incurabile: volontaria lascia marito e due figli

Lottava ormai da tanto tempo contro un tumore, che alla fine non è riuscita a sconfiggere. Lascia i familiari con un vuoto dentro.

Nulla ha potuto contro il male incurabile: volontaria lascia marito e due figli

Una piccola realtà cittadina del trevigiano piange la scomparsa di una donna che ha sempre dimostrato coraggio, lealtà e generosità verso la propria comunità.

Uno strazio che non è possibile spiegare a parole, per tutti i cittadini che avevano tanto da imparare da lei. Oggi è un giorno più triste per gli appassionati delle associazioni di volontariato, presenti sul territorio italiano.

Ci lascia una sorella, tutta d’un pezzo, pronta a scorciarsi le maniche e aiutare la “barca” a remare contro il male incurabile che alla fine, proprio a lei non ha lasciato scampo alcuno.

Vivrà sempre il ricordo dei suoi cari e di tutti i cittadini che non esitavano a chiederle aiuto, durante i momenti di difficoltà. A nulla sono valse le iniezioni per cercare di tenerla in vita: il “diavolo” ha vinto su di lei

Il cordoglio dei colleghi di lavoro: a quando la cerimonia per l’ultimo saluto

Oggi è un giorno sicuramente triste per gli abitanti di un borgo trevigiano, Vittorio Veneto, una volta appresa la notizia della scomparsa della loro insegnante di vita.

Nulla ha potuto contro il male incurabile: volontaria lascia marito e due figli

Si chiamava Patrizia Martorel, una delle lavoratrici di un’associazione di volontariato (LILT), che mai come stavolta sono così vicini alla sua famiglia, con il cuore straziato dal dolore.

La settimana scorsa e più precisamente il 30 Maggio, Patrizia aveva festeggiato il compleanno del marito, con il sorriso sulle labbra. Poi ha lasciato dentro di lui e i suoi due figli, Giulio e Barbara, un vuoto, difficile da colmare.

La donna aveva lottato per ben 14 anni contro un tumore al seno. Lascia i suoi familiari, all’età di 57 anni. Ma a ricordarla con maggiore orgoglio sono i suoi colleghi di lavoro, attraverso dediche e messaggi, ricchi di sconforto

Ci mancherai, il dolore era diventato insostenibile…

LEGGI ANCHE —–> Tragedia nella notte, morta la ragazza scomparsa: di lei si erano perse le tracce

LEGGI ANCHE –> Adriano Celentano lascia tutto: “Vi devo dire addio, lo devo fare”

Prima di esalare l’ultimo respiro, Patrizia aveva deciso di fare un ultimo e più grande gesto di solidarietà della sua vita: donare le cornee. Per l’ultimo saluto, invece, appuntamento al prossimo 5 Giugno, all’interno del Duomo della sua città natale.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *