non-porti-la-torta-di-compleanno?-50-sterline.-le-assurde-multe-dell’aston-villa-diventano-virali,-ma-il-tecnico-gerrard-non-c’entra

Non porti la torta di compleanno? 50 sterline. Le assurde multe dell’Aston Villa diventano virali, ma il tecnico Gerrard non c’entra

Ha fatto il giro dei social la lista di regole imposte dall’Aston Villa ai propri giocatori. Inizialmente si credeva che questo assurdo elenco di multe fosse stato stilato dall’attuale allenatore Steven Gerrard, in realtà è opera dell’ex tecnico della squadra di Birmingham: Dean Smith. La notizia ha tratto in inganno il Sun e molte testate italiane, ma poi è arrivato il chiarimento di Tommy Jordan. Il responsabile comunicazione dell’Aston Villa ha spiegato che le norme siano precedenti all’arrivo dell’ex Liverpool, nel novembre 2021. Attualmente non è dato sapere se Gerrard abbia mantenuto in vigore alcune di queste norme o ne abbiamo introdotte di nuove.

In ogni caso la foto ha fatto scalpore sui social dove è diventata virale. Ma quali erano queste regole così bizzarre? Tra le più originali c’era l’obbligo di indossare la canotta “il peggiore in campo” per una settimana per chi veniva eletto come peggiore dalla squadra vincitrice nella partitella di rifinitura. Chi si presentava tardi il giorno della partita doveva versare mille sterline di multa (circa 1190 euro). Chi arrivava tardi all’allenamento, invece, doveva pagare 500 sterline (595 euro), a cui si aggiungevano 200 sterline (238 euro) al minuto per il ritardo in campo. Se si lasciava maglia, pantaloni o giacca sul campo dopo la seduta bisognava versare 100 sterline (119 euro) per ogni indumento. Durante il match, un’ammonizione per proteste comportava una sanzione di 200 sterline e chi veniva espulso doveva invitare a cena l’intera squadra entro quattro settimane dalla sanzione.

Erano previsti anche alcuni provvedimenti fuori dal campo. Non sparecchiare il tavolo al centro di allenamento costava 100 sterline per ogni oggetto non ritirato. Lasciare in giro il tabacco da masticare comportava una sanzione di 200 sterline. La stessa cifra veniva pagata in caso di mancata denuncia di infortunio o malattia al medico della squadra entro le 10 del mattino. Una delle multe più curiose erano le 100 sterline per chi non indossava le ciabatte nella doccia. Infine, erano previste anche 50 sterline al giorno di penalità per chi non portava una torta per il proprio compleanno.

L’articolo Non porti la torta di compleanno? 50 sterline. Le assurde multe dell’Aston Villa diventano virali, ma il tecnico Gerrard non c’entra proviene da Il Fatto Quotidiano.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.