migliora-la-situazione-sul-carso,-rientrano-gli-sfollati

Migliora la situazione sul Carso, rientrano gli sfollati

Sul fronte della lotta agli incendi, arrivano finalmente buone notizie. La situazione, al momento, è sotto controllo. E gli sfollati – alcuni dei quali hanno trascorso la seconda notte fuori casa – possono rientrare nelle loro abitazioni.

Questa mattina, dopo il punto della situazione, i Sindaci di Savogna d’Isonzo e Doberdò del Lago hanno revocato le ordinanze di evacuazione che, mercoledì 27, erano scattate per la frazione di San Michele del Carso e, da giovedì 28, anche per le località di Devetachi, Marcottini e Visintini.

“Gli abitanti possono ritornare alle proprie abitazioni”, conferma il sindaco di Savogna, Luca Pisk. “Il divieto di transito è ancora in vigore per i non residenti. Si richiede massima prudenza nella guida, poiché sulle strade sono ancora presenti i mezzi d’intervento dei pompieri e dei volontari della Protezione civile. Gli abitanti di San Michele e Gabria rimangono in pre-allarme evacuazione. Nel primo pomeriggio, dopo la riunione con le forze dell’ordine e i pompieri vi daremo ulteriori informazioni”, conclude il sindaco.

Le operazioni di controllo, spegnimento dei focolai e bonifica sono proseguite tutta la notte da parte delle squadre del Corpo Forestale regionale, dei volontari antincendio boschivo della Protezione civile, dei Vigili del Fuoco e dei pompieri sloveni.

La pioggia caduta nella notte, in quantità meno intensa di quanto sperato, ha comunque dato una mano a controllare i focolai ancora attivi e ad abbassare le temperature. Restano ancora chiuse il Vallone e le strade limitrofe all’incendio. La situazione è, comunque, nettamente migliorata e i principali focolai sono sotto controllo.

Proseguono ora le operazioni di sorveglianza e bonifica anche con l’aiuto dei mezzi aerei. Nel corso della giornata saranno effettuate le valutazioni e si prenderanno le conseguenti decisioni al Centro Coordinamento Soccorsi.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.