levante-furiosa-al-pronto-soccorso:-“ok,-resto-fuori-ma-i-genitori-sono-due-ed-e-bene-che-entrino-entrambi”.-la-risposta-dell'ospedale-–-il-fatto-quotidiano

Levante furiosa al Pronto Soccorso: “Ok, resto fuori ma i genitori sono due ed è bene che entrino entrambi”. La risposta dell'ospedale – Il Fatto Quotidiano

| 8 Novembre 2022

Ok, resto fuori“. Questa la didascalia a commento di una foto che Levante ha postato nelle scorse ore sulle sue Instagram stories. La cantante si trovava davanti al pronto soccorso dell’ospedale Regina Margherita, a Torino e a chi le ha chiesto cosa stesse accadendo ha risposto di aver portato la figlia Alma Futura a fare un controllo per “una tosse che non ci piace (a lei e al papà, ndr)”. Poi lo sfogo sul fatto che solo il papà ha potuto accompagnare la neonata durante la visita: “I genitori sono due, se ci sono. E se ci sono e sono due è bene che entrino entrambi. Capisco i medici che mi stanno scrivendo e dicono ‘intasate gli ospedali’, ‘non c’era bisogno che andaste lì’, ‘potevate aspettare il pediatra’. No, perché non aspetto – essendo madre da nove mesi – che succeda qualcosa. Che è una stupidaggine me lo voglio sentir dire da un dottore”, le parole della cantante, al secolo Claudia Lagona. E Repubblica ha raggiunto Franca Fagioli, direttore del dipartimento Patologia e cura del bambino ospedale Infantile Regina Margherita della Città della Salute di Torino che ha così commentato lo sfogo di Levante: “In Pronto soccorso ci sono dei percorsi da rispettare, tengono conto del numero di bambini presenti e delle patologie. Al momento della diagnosi vengono poi chiamati entrambi i genitori. Con il Covid siamo stati gli unici a continuare a permettere a un genitore di entrare, con grande fatica. Oggi non è un “no” a prescindere, ci sono casi di gravità o di disabilità, o visite specifiche, per cui entrano entrambi i genitori ma non in tutti i casi altrimenti sarebbe complicato. C’è una questione di affluenza, ma anche di percorsi e di norme igienico- sanitarie“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO

DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.

Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI

Grazie Peter Gomez

Articolo Precedente

Romina Power: “Non riesco proprio a camminare, i miei problemi di deambulazione mi impediscono di muovermi”

next

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *