le-operazioni-di-recupero-sono-state-molto-complicate-perche-la-superfice-era-ghiacciata

Le operazioni di recupero sono state molto complicate perché la superfice era ghiacciata

| 21 Novembre 2022

È morto mentre provava a raggiungere la cima del monte Pizzo Alto, a Permana, in provincia di Lecco. Si tratta di un uomo di 35 anni che, ieri, è precipitato durante un’escursione. Non era solo: con lui c’era una giovane che, durante il cammino, ha deciso di fermarsi perché era stanca. Lui, invece, ha deciso di raggiungere la vetta: da quel momento i due non si sono più incontrati. La donna, poi si è avviata verso valle dove avevano parcheggiato l’auto e, quando si è resa conto che si erano perse le tracce del 35enne, ha dato l’allarme.

L’intervento delle squadre territoriali del Soccorso alpino è stato immediato: quindici persone sono state impiegate per la ricerca dell’uomo. Arrivati in cima, hanno trovato gli occhiali dell’uomo. Intanto, è stata attivata l’Agenzia regionale emergenza – urgenza di Sondrio, che ha fatto partire un elicottero grazie al quale è stato individuato l’uomo. In questo modo, intorno alla mezzanotte, si è scoperto che il 35enne era precipitato: il corpo si trovava a un centinaio di metri sotto la cima del Pizzo Alto e il medico ha potuto soltanto constatare il decesso. Le operazioni di recupero sono state molto complicate perché la superfice era ghiacciata: l’intervento delle squadre è stato completato all’alba.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:

portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.

Grazie Peter Gomez

Articolo Precedente

Costretta a restituire 3300 euro di interessi per averne chiesti 1000 in prestito: arrestati due usurai

next

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.