le-aquile-cedono-gara-uno-a-fabriano

Le Aquile cedono gara uno a Fabriano

Fabriano gioca una gara vicina alla perfezione, Cividale non disputa certo la sua migliore gara e alla fine il tabellone è impietoso per i ragazzi di Pillastrini, costretti a cedere per 81-58 in gara uno della finale play-off.

Inizia bene la Janus, che mette in condizione prima Scanzi poi Cassar di realizzare (il maltese ha anche un libero supplementare che sbaglia); ci pensa Battistini che in breve realizza due tiri (4-4 dopo 1’30”). Ancora Cassar, lasciato incustodito, segna dall’arco, imitato da Radonjic che si iscrive a referto. Il solito Leo accorcia, imitato da Radonjic, Marulli e ancora Radonjic per il 15-6 Janus di metà primo periodo. Una tripla di Chiera accorcia il divario, ma Scanzi riporta i suoi a +8. La Gesteco fatica in difesa e in attacco deve sudare per realizzare: Cassar realizza ancora, due volte, parzialmente controbilanciato da Battistini e Paolin, a 2′ dal primo intervallo breve, porta in doppia cifra il vantaggio. Il primo quarto si conclude 23-15.

Nel secondo, Hassan riporta la Gesteco a -6, ma Merletto mette la prima tripla della serata per il +9 interno. Fattori assiste Battistini che schiaccia, ma Paolin lo ‘pareggia’. Norman mette la sua unica tripla della serata portanto il punteggio sul 30-24 del 13′, prima che ancora Leo accorci a -4. il timeout di Pansa produce un parziale di 6-0, Rota infila un tiro da fuori e ancora Battistini dice -5 (36-31 al 17′). altro timeout di coach Pansa che stavolta non produce frutti, il solito ‘Battista’ porta la Gesteco a -3, sbaglia la tripla del pari prima che Radonjic firmi il +6 marchigiano. Battistini e Chiera firmano 4 punti che fanno chiudere alla Gesteco il primo tempo sotto solamente di tre punti (40-37).

Nella ripresa Radonjic e Chiera in slalom, poi ancora Radonjic da tre; un libero di Cassar e due di Fattori portano il divario a 5 punti, ma dal 48-43 interno in 7 minuti nei quali Gesteco non segna la Janus si porta sul 62-43, infilando un parziale di 14-0. al 280 Chiera raccoglie un rimbalzo su tiro sbagliato di Cipolla e ferma il parziale aperto, ma la Gesteco di stasera concede troppe seconde occasioni ai locali. Adriàn mette una tripla, ma si capisce che la gara è compromessa: 64-48 al 30′ e pochissimi punti realizzati dai friulani. Gran parte dell’ultimo periodo è accademia, in cui Pillastrini schiera molti ragazzi giovani e quintetti inediti e Fabriano ne approfitta per prendere il largo, vincendo meritatamente la gara per 81-58. l’ultimo canestro della gara lo realizza Giacomo Furin, prospetto interessantissimo in doppio tesseramento con la Longobardi di serie C Silver: una delle poche note liete della serata.

I playoff sono particolari, ogni gara fa storia a sé: adesso è tempo di resettare tutto e ripresentarsi martedì sera con una testa diversa, più aggressività difensiva e una maggiore precisione al tiro. Si può: la Gesteco ne è già stata capace.

JANUS BASKET FABRIANO – UEB GESTECO CIVIDALE 81-58 (23-15, 17-22, 24-11, 17-10)

Janus basket Fabriano: Scanzi 6, Merletto 7, Garri, Paolin 9, Papa 10, Radonjic 23, Cassar 12, Gulini 2, Marulli 10, Di Paolo 2, Caloia, Di Giuliomaria. Tiri da due punti 27/46; tiri da tre punti 6/15; tiri liberi 9/12. Rimbalzi 48 (40+8), assist 16, falli commessi 17.

UEB Gesteco Cividale: Ohenhen 2, Chiera 15, Rota 6, Battistini 20, Hassan 5, Cipolla, Micalich, Miani 2, Fattori 6, Minisini, Furin 2. Tiri da due punti 20/48; tiri da tre punti 4/24; tiri liberi 6/9. Rimbalzi 32 (23+9), assist 9, falli commessi 15.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *