l’apu-vola-in-finale!

L’Apu vola in finale!

Per il secondo anno consecutivo l’Apu Old Wild West Udine vola in finale e lo fa infliggendo il terzo ko all’Umana Chiusi al termine di un incontro combattuto fino all’ultimo secondo come accaduto in Gara 2. Mvp bianconero ancora una volta Alessandro Cappelletti, con una prestazione da 15 punti, 8 rimbalzi e 5 assist, con una valutazione complessiva di 20!

E adesso tutti in attesa di conoscere l’avversario delle finali: Verona, infatti, ha perso in gara 3 contro Pistoia e si dovrà attendere fino a domenica, per gara 4 della serie che vede la Tezenis in vantaggio 2-1.

Ancora senza Ethan Esposito (alle prese con un problema alla caviglia sinistra da Gara 4 dei quarti di finale con Allianz Pazienza San Severo), coach Matteo Boniciolli schiera il quintetto formato da: Cappelletti, Giuri, Nobile, Antonutti e Walters. Nei primi due minuti di gioco l’Old Wild West si porta sul 6-0, costringendo Umana a inseguire fin dall’inizio. Musso rompe il ghiaccio per i padroni di casa (2-6), a metà periodo i bianconeri aumentano il divario con Walters (2-10). A quattro minuti dalla prima sirena Chiusi riapre il match grazie ai canestri di Medford e Wilson (9-12), ma la formazione friulana rimane concentrata sull’obiettivo e a poco più di due minuti dalla fine del primo quarto è di nuovo sul +7 grazie alla tripla di Mussini (14-21). Il numero 4 bianconero si ripeterà un minuto più tardi per il +13 (14-27, in mezzo una tripla di Giuri). Nel finale Raffaelli fa 3/3 dalla lunetta (fallo di Lacey) e sigilla il primo parziale (17-27).

In avvio di secondo periodo, l’Apu Udine si sblocca definitivamente: sono 7 i punti realizzati dagli uomini di Boniciolli in meno di due minuti e il divario con i toscani si amplia ulteriormente (17-34). A metà periodo Pellegrino fa 1/2 dalla lunetta (fallo di Medford) e i punti di vantaggio diventano 18 (19-37). La reazione di Umana non si fa attendere: Medford e Wilson riducono lo svantaggio (26-37), ma Lacey ancora una volta mette a segno punti pesantissimi e i friulani tornano sul +16 (26-42). Nel finale ancora gli Usa biancorossi non sbagliano: il primo tempo si chiude sul punteggio di 30-42.

I senesi ripartono con la stessa vivacità dei minuti finali della seconda frazione: Pollone e Wilson (5 punti) in meno di due minuti dimezzano il gap con gli ospiti (37-42). Spetta a Walters interrompere l’onda positiva dei ragazzi di Giovanni Battistta Bassi (37-44), poi la tripla di Italiano e il canestro di Cappelletti a metà periodo consentono all’Apu di rifiatare (37-49). Stesso vantaggio ribadito a poco più di due minuti dalla terza sirena da Giuri, che con la tripla del 42-54 sale in doppia cifra (11 punti). Chiusi però non si vuole arrendere e nel finale si rifà sotto, trovando in Raffaelli un cecchino inatteso: a 35 secondi dalla fine del terzo quarto la tripla del numero 22 biancorosso rimette in corsa i toscani (51-54). Successivamente Pellegrino va a segno dall’area e realizza il libero concesso dalla terna arbitrale per il fallo di Fratto (51-57). Ultimi dieci minuti “caldissimi” all’Estra Forum. Medford accorcia subito (53-57), ma l’Old Wild West torna subito sul +7 con Walters (53-60) e dopo tre minuti e 33 secondi di gioco la tripla di Mussini rispedisce i senesi a -10 (55-65). La partita però si riapre all’improvviso con i friulani che sprecano in attacco e Umana che non perdona: a metà periodo, Musso firma il -3 (62-65) dopo aver messo a segno la tripla del 58-65. Le energie scarseggiano, ma Giuri ha la concentrazione giusta per colpire ancora una volta dall’arco (62-69) quando mancano 3 minuti e 35 secondi alla fine del match. Un minuto più tardi Wilson scatena l’urlo dell’Estra Forum con una tripla dall’angolo che riapre, per l’ennesima volta, l’incontro (67-69). Lo stesso Wilson a un minuto e 45 secondi dalla quarta sirena subisce il quarto fallo di Italiano e dalla lunetta fa 1/2 (68-69). Walters segna il quattordicesimo punto personale (68-71) e Lacey è perfetto dalla lunetta (2/2 fallo di Medford) per il +5 (68-73). Sul possesso successivo Wilson prima firma il 71-73 e poi fallisce il 73-73, mentre sul capovolgimento di fronte arriva il +4 firmato da Walters (71-75). Con il libero di Cappelletti si chiude la sfida (71-76) che consente all’Apu di volare in finale per il secondo anno consecutivo.

UMANA CHIUSI – APU OLD WILD WEST UDINE 71-76 (17-27, 30-42, 51-57)

UMANA CHIUSI: Criconia, Fratto, Musso 15, Biancotto, Medford 22, Braccagni ne, Pollone 2, Wilson 17, Raffaelli 11, Possamai, Ancellotti 4. All. Giovanni Battista Bassi.

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 15 punti, Walters 13, Mussini 16, Pieri ne, Antonutti, Giuri 14, Nobile, Pellegrino 4, Italiano 3, Lacey 9, Ebeling 2. All. Matteo Boniciolli.

Arbitri: Gagliardi, Rudellat, Giovannetti.

Uscito per cinque falli: nessuno.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.