l’accolitato-di-stefano-accornero-conferito-da-papa-francesco:-“un-dono-inatteso-che-ho-accolto-con-stupore-ma-soprattutto-con-gratitudine”-–-atnews.it

L’Accolitato di Stefano Accornero conferito da Papa Francesco: “Un dono inatteso che ho accolto con stupore ma soprattutto con gratitudine” – ATNews.it

In un momento più unico che raro, come è stata definita da molti la visita in terra astigiana del Pontefice, c’è un’altra unicità: nel corso della celebrazione eucaristica di domenica, a Stefano Accornero, l’unico seminarista astigiano, verrà conferito l’accolitato.

Refrancorese, 24 anni, con un diploma di liceo classico alle spalle, Accornero frequenta il Seminario di Torino in compagnia di altri 22 piemontesi impegnati nel percorso verso il sacerdozio.

A dargli la bella notizia il vescovo Marco Prastaro, il 19 ottobre scorso, appena dopo la conferenza stampa che annunciava la visita del Santo Padre in città.

“Monsignor Prastaro mi ha chiamato avvertendomi che domenica 20, giorno in cui era fissata la cerimonia del mio Accolitato, sarebbe venuto ad Asti il Pontefice – racconta Accornero -. Ho pensato che quindi sarebbe slittato tutto, invece no”. Sarà proprio papa Francesco a conferirgli l’Accolitato.

“Si è tratto di un dono inatteso che ho accolto con stupore ma soprattutto con gratitudine – aggiunge il giovane seminarista -. Gratitudine perché per me è stato un segno della grande vicinanza di Dio che mi si è fatta presente in questo modo. Mi ha svelato il mistero di una Chiesa universale che ha un volto umano e che si fa vicina”.

E per Accornero il fatto che sia proprio il Santo Padre a conferirgli l’Accolitato aiuta a capire anche il significato di questo ministero, che continua un cammino di formazione iniziato pubblicamente con l’ammissione agli ordini il 22 maggio 2020, sempre in Cattedrale. “Le parole della liturgia – spiega – invitano a vedere nel servizio che l’accolito fa al Corpo di Cristo sull’altare il trampolino di lancio per amare il Corpo di Cristo che è la Chiesa. Mi fa avvertire un Mistero che si fa vicino”.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.