la-pro-loco-valle-di-ledro-ora-guarda-al-volontariato

La Pro Loco Valle di Ledro ora guarda al volontariato

Nell’anno che indica il mezzo secolo di attività, il Consorzio Turistico Valle di Ledro cambia pagina e rinasce più motivato di prima: da realtà finalizzata a promuovere l’importante destinazione turistica del Trentino, anche con l’evoluzione per due anni in APT della Valle di Ledro, ora si trasforma in un moderno sostegno operativo a favore dell’insostituibile attività di Pro Loco e Associazioni locali (sportive, ambientali, culturali e storiche). Lo hanno deciso i soci riuniti nell’assemblea straordinaria convocata dalla Presidente uscente Maria Demadonna anche per approvare il bilancio 2021, chiuso con un piccolo attivo di 4.353 Euro.

Dopo l’armonizzazione con Garda Trentino la società “Apt di Ledro” ha di fatto perso le funzioni originali e con la novità ora punta a concretizzare una nuova operatività incentrata su obiettivi a supporto soprattutto delle realtà locali volontariato, di fatto collante sociale economico e turistico del territorio. E a diventare anche punto di riferimento locale per gli imprenditori confluiti nella nuova APT.

I soci presenti all’assemblea convocata dalla Presidente uscente Maria Demadonna hanno votato all’unanimità la modifica dello statuto, creando così le premesse per una nuova visione operativa che si propone, tra l’altro, anche come una sorta di incubatore di idee locali da trasferire in seno all’APT.

Dopo il voto per la modifica dello statuto, fatta alla presenza del notaio Lorenzo Sartori, è si è quindi decisa la riduzione a 7 del numero dei membri del Consiglio direttivo e si è provveduto alla loro nomina. Dopo la dichiarazione di indisponibilità da parte dell’ex presidente Demadonna sono stati eletti Paolo Berlanda, Michele Dal Bosco, Daniele Lore, Michael Oradini, Mario Penner, Marianna Rosa e Vigilio Rosa. Probiviri sono Aldo Novali, Stefania Rondera e Arrigo Spagnolli, con sostituti Achille Briga e Massimo Croci. Revisore dei conti Ettore Luraschi.

Come è stato ricordato a più voci le Pro Loco, e più in generale il mondo del volontariato, rappresentano un patrimonio sociale e culturale irrinunciabile per un territorio qual è Ledro dove la loro attività a supporto del mondo turistico (e non solo) in questi anni ha garantito iniziative capaci di valorizzare tutte le peculiarità locali con eventi sportivi, gastronomici, sociali, storici, rurali e folcloristici. Persone e associazioni capaci di valorizzare l’immagine della Valle con positivi ritorni in chiave turistica.

L’assemblea è stata suggellata dall’applauso rivolto agli “ex” dipendenti, ai consulenti, ai membri dei vari Cda e agli undici presidenti che hanno guidato il Consorzio, nell’ordine: Angelo Penner, Gianni Baruzzi, Giancarlo Spagnolli, Mauro Collotta, Angelo Pellegrini, Mario Penner, Fabia Brighenti, Franco Calcari, Stefania Rondena, Vigilio Rosa e Maria Demadonna.


Visite articolo: 44

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.