intitolati-i-giardini-del-rione-alla-dottoressa-confalonieri

Intitolati i giardini del Rione alla dottoressa Confalonieri

Si è svolta sabato 21 maggio a Riva del Garda la cerimonia di intitolazione dei giardini del “Rione 2 giugno” alla dottoressa Vittoria Confalonieri. Una giornata molto attesa da parte dei cittadini e della Associazione “Riccardo Pinter” con l’apposizione della tabella segnaletica dedicata alla stimata professionista che ha svolto nella cittadina benacense la sua attività di medico pediatra, oltre a dedicarsi ad altre iniziative politiche e sociali.

“Ci sono voluti otto anni di attese e sollecitazioni – ha detto il presidente della Associazione Graziano Riccadonna – Infatti la richiesta di intitolazione risale a 8 anni fa, ma alla fine la dottoressa vivrà nei nostri ricordi attraverso i giardini, intitolati a lei che amava i bambini sopra ogni cosa”.

“Una menzione a cinquanta anni dalla morte della dottoressa – come ha sottolineato il presidente del comitato “2 Giugno” Giordano Michelotti – che vede il riconoscimento a cittadine e cittadini che si sono distinti per abnegazione e sentimenti di solidarietà verso il bene comune, in questo caso la popolazione infantile di Riva, del Rione in particolare. Abbiamo raccolto i ricordi e la riconoscenza di tante mamme, ora nonne, che hanno visto curare con amore i loro bambini dalla indimenticata pediatra”.

A sua volta Teresa Confalonieri, figlia della dottoressa, ha espresso la sua soddisfazione per l’iter di intitolazione concluso felicemente per una donna che è stata un punto di riferimento importante nella storia di questa città.

L’assessora e vice-sindaca Silvia Betta ha tenuto a ricordare questa antesignana della riscossa femminile per l’emancipazione e l’eguaglianza, quindi nella battaglia per la caduta delle discriminazioni di sesso: “La dottoressa Confalonieri – ha detto – ha rappresentato nella storia di questa città un punto di riferimento essenziale nella socialità. In tempi di maggiore consapevolezza del ruolo femminile e di riacquistata maggiore età del movimento femminile, questa donna rivana meritava di essere ricordata in modo speciale, con l’alta benemerenza civica e l’intitolazione”.

Impegnata politicamente nelle fila del partito Comunista, quale consigliere comunale e capogruppo dal 1946 al 1971, Confalonieri ha profuso tutte le sue energie al servizio della collettività e delle classi meno abbienti, per l’emancipazione e la giustizia sociale, trasfondendo i suoi ideali giorno per giorno nella sua vita di medico pediatra, fino alla morte avvenuta il 4 dicembre 1973 nella “sua” Riva, dove è sepolta, lasciando i due figli Angelo e Teresa.


Visite articolo: 67

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.