impresa-pallanuoto-trieste:-storica-vittoria-in-ungheria

Impresa Pallanuoto Trieste: storica vittoria in Ungheria

Redazione 25 gennaio 2023 20:21

La Pallanuoto Trieste continua a stupire e a far parlare di sè in Europa. Questa sera, di scena in Ungheria per l’andata dei quarti di finale di Euro Cup, la squadra allenata da Daniele Bettini ha superato l’ostico Szolnok con una prestazione da manuale. Gli alabardati si sono imposti 12-13 giocando con carattere e personalità, mettendo la testa avanti al momento giusto e superando gli avversari nonostante il fattore campo.

Alla Vizilabda Arena la squadra sponsorizzata Samer &Co. Shipping ha sfornato una grande prova, di concretezza e attenzione. Il discorso qualificazione in ogni caso è rimandato al ritorno, in programma mercoledì 8 febbraio alla “Bruno Bianchi”. Il +1 infatti è un vantaggio incoraggiante ma non certo rassicurante.

“Abbiamo lottato su ogni pallone – commenta l’allenatore Daniele Bettini – siamo stati bravi a mantenere la calma e nel finale sono emerse le nostre qualità, a dimostrazione che ci siamo con la testa e con il fisico. Non è detto ancora nulla, in casa nostra mi aspetto una partita ancora più complicata di questa”. C’è tensione in avvio. I magiari sono precisi in superiorità e passano dopo 1’25’’ con Pasztor (1-0). Trieste reagisce con le reti di Bini e Inaba su rigore (1-2), sempre con l’uomo in più arriva il 3-2 di fine primo periodo grazie a Belenyesi e Peto. Anche nella seconda frazione lo Szolnok mantiene un’alta percentuale realizzata con l’uomo in più, Trieste risponde colpo su colpo. Per quattro volte i padroni di casa vanno sul +2 con Vismeg, Kovacs e lo scatenato Pasztor, per quattro volte gli alabardati ricuciono il gap con Bego (dal palo in superiorità), Inaba (dopo una controfuga sull’asse Oliva-Podgornik), di nuovo Bego (in doppia superiorità) e una gran botta di Valentino dalla distanza: 7-6 al cambio di campo.
La battaglia infuria anche nel terzo periodo. Vrlic finalizza l’aggancio (7-7), poi lo Sznolnok torna di nuovo sul +2 con Kovacs e Belenyesi (9-7). Trieste reagisce con Mezzarobba (da posizione “2”) e Inaba in superiorità (9-9), Schmolz riporta avanti ai suoi (10-9), Inaba scrive 10-10, Oliva sventa una superiorità ma non può nulla sulla stoccata mancina di Szeghalmi. Si entra negli ultimi 8’ di gara sull’11- 10. Trieste gioca un quarto tempo quasi perfetto. Inaba fa cinquina per l’11-11, Bini segna due gol in 45’’ per l’11-13, una distrazione difensiva concede il 12-13 a Jansik. Oliva difende il +1 ribattendo un rigore di Pasztor a 1’27’’ dalla sirena. Gli ospiti amministrano con calma gli ultimi possessi e chiudono il primo round sul 12-13. “Contenti del risultato – conclude il d.s. Andrea Brazzatti – perché vincere in una piscina come questa porta tanta consapevolezza. Piedi per terra, il passaggio del turno è ancora da decidere”.

Intanto sabato 28 gennaio è di nuovo campionato di serie A1 maschile, alla “Bruno Bianchi” sarà di scena la Rn Salerno (ore 18.30). Il ritorno è in programma alla “Bianchi” mercoledì 8 febbraio alle ore 20.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *