il-friuli-in-edicola,-venerdi-29-luglio-2022

Il Friuli in edicola, venerdì 29 luglio 2022

Donazione di organi: appello ai ‘nonni’. ANZIANI SULLA DIFENSIVA. Anche gli Over 65 possono salvare vite umane acconsentendo all’espianto, ma spesso scarsa informazione e paura sono di ostacolo. Per superarlo, in Fvg partono campagne di sensibilizzazione anche nelle case di riposo.

Sono 123 le persone che, in questa bollente fine luglio 2022, in Friuli Venezia Giulia sono in attesa di un trapianto d’organo. La maggior parte aspetta un rene, per il quale però dovrà attendere in media quasi 3 anni. Un anno e mezzo aspetteranno, invece, quelli che hanno bisogno di un cuore o un fegato nuovo.

Leggi il resto nel numero in edicola

ELEZIONI. ‘Faremo proposte di governo concrete a favore dei cittadini’. LA BUONA AMMINISTRAZIONE sul modello di quella della nostra Regione, viene premiata dagli elettori, come dimostrato alle recenti comunali.

La Lega, che parte da una buona dote rappresentata dalle recenti elezioni amministrative, punta a proposte elettorali concrete e non alla demonizzazione dell’avversario come ha già iniziato a fare la sinistra. Questa la strategia annunciata dal segretario regionale Marco Dreosto.

Leggi il resto nel numero in edicola

ELEZIONI. ‘Sarà un referendum tra sovranisti e riformisti’ SI DECIDE IL FUTURO dell’Italia. Nel programma dem i punti fondamentali sono ambiente, lavoro (con il salario minimo), salute e, in chiave locale, l’autonomia.

Sarà un referendum tra sovranismo o riformismo. Il segretario regionale del Partito Democratico, Cristiano Shaurli, sintetizza così lo spirito delle elezioni politiche di fine settembre.

Leggi il resto nel numero in edicola

Gli ‘angeli’ che dal cielo hanno spento l’inferno. LOTTA AGLI INCENDI. Non possono ancora rilassarsi i piloti di Elifriulia. Pronti a partire dopo 15 minuti dalla chiamata, la loro formazione è continua.

Anche grazie allo sguardo dall’alto dei piloti in volo sugli elicotteri, si spera finalmente di domare la serie d’incendi che sta divorando centinaia di ettari del nostro territorio, dal Carso alla Val Resia.

Leggi il resto nel numero in edicola

In Rete tutti i percorsi resi già liberi dalla barriere. GORIZIA. Entro l’anno anche il capoluogo isontino dovrebbe avere un suo piano per l’abbattimento delle barriere. L’obiettivo è confrontare i risultati raggiunti dai singoli comuni.

In ritardo rispetto a Udine e Pordenone, anche Gorizia dovrebbe avere il suo piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche entro l’anno. Il ritardo potrebbe anche essere dovuto al fatto che il sindaco Rodolfo Ziberna, appena rieletto, è stato impegnato nella campagna elettorale.

Leggi il resto nel numero in edicola

A nuovo il terrazzo panoramico. MONTE DI RAGOGNA. Attraverso un articolato intervento di miglioramento della viabilità e di pulizia del bosco è stato migliorato l’habitat naturale che ospita numerose specie animali, tra cui il raro gatto selvatico.

Il Comune di Ragogna, grazie al progetto “La valorizzazione della struttura ecologica nel mosaico paesaggistico ambientale prealpino-collinare e della alta pianura lungo il corso del Fiume Tagliamento, nei comuni di Osoppo (capofila), Forgaria nel Friuli, Majano, San Daniele del Friuli, Ragogna, Dignano” (in breve Asta), ha realizzato con fondi del PSR 2014-2020 MIS. 16.5.1 del Friuli Venezia Giulia degli interventi di riqualificazione per rendere maggiormente fruibile e visitabile un ambito paesaggistico e faunistico tra le piccole frazioni di San Pietro e Muris.

Leggi il resto nel numero in edicola

La musica è arte anche nei nostri montiALESSIO SCREM ha raccolto in un volume tutto quello che c’è di musicalmente ‘visivo’ in ambito sacro in Carnia: un compendio di opere dal ‘500 al ‘900, fotografate da Ulderica Da Pozzo e raccontate in uno studio inedito, per appassionati e non.

Un libro unico nel suo genere, adatto sia per gli appassionati d’arte figurativa e musicale, sia per chi vuole scoprire la Carnia secondo itinerari inediti. I disegni della musica in Carnia. Percorsi sacri d’iconografia musicale, scritto dal musicologo e ricercatore Alessio Screm, commissionato dal progetto Interreg Italia-Austria La via della musica/ Strasse der Musik, registra, scopre e restituisce tutto quel che c’è di musicalmente visivo in ambito sacro in Carnia.

Leggi il resto nel numero in edicola

Ritorno al futuro, ma ecosostenibile BACK TO THE FUTURE LIVE TOUR conferma l’impegno ambientale di Elisa, scelta dall’Onu per una campagna di sviluppo ‘green’.

La più brava di tutte oggi è lei e su questo non c’è dubbio. In più, nel suo nuovo tour, la nostra Elisa ha scelto – non per moda, ma per profonda convinzione – di sotto-lineare un messaggio ambientale quanto mai attuale, anche alla luce di questa estate impazzita. Il suo viaggio in 20 regioni, in collaborazione con Action Campaign, si è dunque trasformato in una festa itinerante per la musica pensando al pianeta.

Leggi il resto nel numero in edicola

In allegato l’inserto Family Salute

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.