il-figlio-12enne-picchiato-e-lasciato-senza-cibo-dal-padre-per-i-brutti-voti-a-scuola:-al-via-il-processo

Il figlio 12enne picchiato e lasciato senza cibo dal padre per i brutti voti a scuola: al via il processo

Il figlio 12enne non va bene a scuola, il padre lo picchia e lo tiene segregato in camera senza mangiare. La denuncia nei confronti di un 47enne di origine albanese, residente da anni a Civitanova (Macerata), era stata presentata nel 2018. Ieri si è svolta, davanti al giudce Francesca Preziosi, la prima udienza del processo che vede alla sbarra l’uomo per abuso dei mezzi di correzione o di disciplina.

Secondo quanto ricostruito dalla pubblica accusa, il pubblico ministero è Stefano Lanari, il 47enne in più di una occasione, di fronte agli scarsi risultati del figlio dodicenne a scuola, lo avrebbe preso a calci e pugni, chiuso nella sua camera a chiave senza farlo pranzare nè cenare. Insulti e urla, oltre alle botte, con frasi del tipo “sarebbe stato meglio non fossi mai nato”, erano il liet motiv che accompagnava le sfuriate.

A denunciare l’uomo è stata la moglie che oggi si è separata dal coniuge e con il figlio, ormai sedicenne, vive in un’altra casa.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.