gruppo-hera,-primo-semestre-2022-piu-che-positivo:-ricavi-+112,8%

Gruppo Hera, primo semestre 2022 più che positivo: ricavi +112,8%

27.07.2022 – 16.46 – Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Hera, presieduto da Tomaso Tommasi di Vignano, ha approvato oggi all’unanimità i risultati economici consolidati del primo semestre 2022.

Nel primo semestre 2022, i ricavi sono stati pari a 8.896,0 milioni di euro, in forte aumento (+112,8%) rispetto ai 4.179,7 milioni al 30 giugno 2021, grazie al contribuito di tutti i principali business. In particolare, i settori dell’energia presentano una crescita importante legata principalmente all’incremento del prezzo delle commodities. Inoltre, si segnala la crescita dei servizi energia legati all’efficienza energetica negli edifici abitativi (bonus facciate e superbonus 110%) e l’aumento delle attività per servizi a valore aggiunto per i clienti. Per quanto riguarda invece il settore ambiente, hanno inciso sui maggiori ricavi soprattutto la produzione di energia, le nuove acquisizioni nel mercato industria e la variazione dei prezzi nei mercati.

Sono altrettanto cresciuti nel primo semestre 2022 gli investimenti operativi del Gruppo che ammontano ora a 287,1 milioni di euro, in forte crescita (+16,3%) rispetto ai 246,9 milioni nello stesso periodo dell’anno precedente, e sono riferiti principalmente a interventi su impianti, reti e infrastrutture. A questi si aggiungono gli adeguamenti normativi che riguardano soprattutto la distribuzione gas per la sostituzione massiva dei contatori e l’ambito depurativo e fognario.

“I risultati conseguiti nel semestre – ha commentato il Presidente Esecutivo Tomaso Tommasi di Vignano – si pongono in coerenza sia con i risultati in crescita presentati nel primo trimestre dell’anno, che con i principali target inclusi nel piano industriale. Le politiche di gestione, prudenti e avverse al rischio, hanno evidenziato una grande capacità di tenuta anche di fronte ai correnti scenari estremi, garantendo la prosecuzione di un processo di crescita del nostro lungo track record. Questa situazione ha permesso di mantenere il pieno rispetto degli impegni presi anche con gli investitori, come dimostrato il mese scorso con la distribuzione di un dividendo in linea con le attese e in crescita del 9% rispetto all’anno precedente. Forti di un modello di business resiliente e di una comprovata solidità finanziaria, affrontiamo l’attuale contesto, impegnati anche pro-futuro a rispettare i nostri impegni con tutti i nostri stakeholder”.

“Nonostante un contesto energetico nazionale e internazionale instabile – ha commentato l’Amministratore Delegato Orazio Iacono – e un’estrema volatilità dei mercati, nel primo semestre 2022 il Gruppo Hera ha registrato una performance migliore rispetto al semestre dell’anno precedente, ottenendo complessivamente risultati positivi in tutte le aree di business. La solidità finanziaria del Gruppo, inoltre, ci ha permesso di confermare l’importante programma di investimenti pianificati, in crescita nel semestre di oltre il 16% rispetto al 2021 e finalizzati all’innovazione e al miglioramento delle performance di reti e impianti, nell’ottica di assicurare sempre la massima qualità ed efficienza dei servizi. In parallelo abbiamo continuato a perseguire una crescita sostenibile e inclusiva, a beneficio delle comunità e dei territori”.

[z.s.]

Avatar

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.