grave-lutto-nel-mondo-dello-sport:-si-e-spenta-la-campionessa-del-mezzofondo-italiano

Grave lutto nel mondo dello sport: si è spenta la campionessa del mezzofondo italiano

Addio alla leggenda azzurra Pioniera e primatista mondiale dei 1.500. È morta a 75 anni per un malore improvviso.

Paola Pigni
Paola Pigni (Foto Facebook)

Il libro dei record l’ha tenuta sul podio per 80 giorni con il suo 4’12” 4 nel mondiale del 1969 dove percorse i 1500 metri femminile come una gazzella.

Inoltre è stata la prima medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Monaco di Baviera del 1972 per una mezzofondista italiana. La campionessa è scomparsa ieri a 75 anni in seguito a un malore improvviso che non le ha lasciato scampo.

Nell’ottobre del 2015 il presidente del Coni Giovanni Malagò le consegnò l’onorificenza di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.

Addio a Paola Pigni leggenda azzurra

La famiglia ha comunicato la notizia poche ore fa, un malore improvviso ha colto di sorpresa l’atleta pioniera del mezzofondo azzurro.

È accaduto ieri mentre era in rappresentanza delle “Legends di Sport e Salut” nella tenuta presidenziale di Castel Porziano alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella.

Si trattava di una Festa dell’educazione alimentare nelle scuole, la donna si è sentita male ed è stata trasportata in ambulanza all’ospedale Sant’Eugenio di Roma dove è deceduta poche ore dopo il suo arrivo.

LEGGI ANCHE —> Vittima di due coltellate alla gola, finisce in tragedia: sospettata la moglie

LEGGI ANCHE —> Si rovesciano con la canoa, ci sono morti: il drammatico bilancio

La scomparsa di Pigni è stata accolta con molta tristezza dall’intero mondo dello sport. La nota del Coni la ricorda così:

Paola Pigni ci ha lasciato all’improvviso è corsa via senza darci il tempo di pensare (…). Ha impresso nell’atletica azzurra e internazionale un marchio profondo. Ha rivoluzionato con i suoi risultati il mezzofondo femminile dando un importante contributo allo sviluppo di tutto lo sport italiano in rosa.

Moltissimi i messaggi che stanno arrivando da parte di tutte le delegazioni sportive per commemorare il suo grande ruolo ricoperto negli anni come rappresentante italiano nella promozione dello sport nelle scuole e tra i giovani. Anche Mattarella ha mandato una nota alla famiglia dopo il tragico evento.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *