Gli spot dividono Eurosport e Sky

gli-spot-dividono-eurosport-e-sky

Discovery porta in house gli spot di Eurosport Italia

MF – Milano Finanza, pagina 13, di Andrea Montanari.

A due anni dalla sigla dell’accordo relativo alla raccolta pubblicitaria le strade di Eurosport Italia e Sky Media, la concessionaria della pay tv satellitare, si sono separate. A partire da maggio la gestione degli spot del canale tematico paneuropeo (finora gestito con un meccanismo di revenue sharing sulla raccolta da parte di Sky) tornerà in house, ossia nel portafoglio del network capogruppo, ovvero Discovery, che vuole sfruttare il traino delle Olimpiadi e degli altri eventi sportivi live dell’emittente.

Discovery, guidata in Italia da Alessandro Araimo, chiuderà il primo trimestre dell’anno con una raccolta in crescita: come riferito dalla testata specializzata DailyMedia, la concessionaria gestita da Fabrizio Piscopo a fine marzo ritroverà i valori dello stesso periodo del 2019, quando l’incasso da spot ammontava a oltre 59 milioni, rispetto ai 56,8 milioni del 30 marzo di un anno fa e ai 17 milioni dello scorso gennaio.

(Nell’immagine il logo di Eurosport)