finale-del-tour-de-pance-2022,-vince-walter-“l’ombroso”

Finale del Tour de Pance 2022, vince Walter “L’ombroso”

Era la prova più ambita per quelli del Tour del Pance, anche se di vera e propria gara non si trattava, ovvero il momento in cui si decideva il vincitore dell’edizione 2022. Quale occasione migliore per aggiudicarsi il titolo che stare con le gambe sotto un tavolo imbandito di cibarie? Il massimo della fatica consisteva nel pescare una pallina numerata con annessi punti che avrebbero di conseguenza deciso la classifica finale. Alla faccia delle fatiche sui pedali espresse durante tutta l’estate.

E così alla pizzeria “Alla Torre” di Riva del Garda Walter Azzolini, altresì chiamato “L’ombroso”, si è aggiudicato il titolo di Re del Tour de Pance 2022 inserendosi con una tripletta tra i plurivincitori della manifestazione ciclo-goliardica che diverte i suoi partecipanti dal lontano 2000. Un risultato che solo il “Mago G” Marchi riuscì ad ottenere in passato. Sul secondo gradino del podio il giovane “Porcacar” Nicholas, mentre si piazza terzo “Otto” Risatti, vincitore della scorsa edizione.

Sempre con l’estrazione finale il titolo di miglior femminuccia è andato alla piccola Viola “miss B”, una delle giovani leve che fra poco spodesteranno definitivamente i “dinosauri”.

Dopo i vari riconoscimenti c’è stato il momento più esilarante della serata, visto che l’edizione di quest’anno si chiamava “La resa dei conti”. L’organizzatore ha ben pensato di spiazzare tutti, costringendo i vari personaggi a confessare apertamente le varie marachelle e sotterfugi usati per accaparrarsi piazzamenti o tappe. Si è venuti così a sapere di episodi come il riempimento di biglie con sabbia durante la prova in spiaggia, di una bicicletta nascosta tra i cespugli durante un duathlon, scorciatoie improbabili nei sentieri (finite poi clamorosamente male) ed altre diavolerie. Insomma , quando si dice “Chi è senza peccato scagli la prima pietra”. Il perdono alla fine è stato concesso a tutti, l’importante era comunque non sottrarre la coscia di pollo del vicino di tavolo perché lì sì che non sarebbe arrivato.

Visite articolo: 0

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *