festival-delle-idee-2022,-chiude-con-oltre-10-mila-presenze-–-veneto

Festival delle idee 2022, chiude con oltre 10 mila presenze – Veneto

Più di 2 mln visualizzazioni. Prefestival da aprile nel 2023

(ANSA) – ROMA, 07 NOV – Con oltre 10mila presenze, un mese di eventi, grande partecipazione anche di giovani tra i 20 e 30 anni, oltre 2 milioni di visualizzazioni e più di 1 milione e 800mila utenti raggiunti attraverso i social, si è conclusa la quarta edizione del ‘Festival delle Idee’ dedicato al tema Emozioni Collettive.

    Nel corso della conferenza stampa di chiusura è emersa l’intenzione di attivare una collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Venezia, sottolineata dal dirigente del settore Cultura del Comune di Venezia Michele Casarin e di dedicare una sezione alle donne, come anticipato dalla presidente del Consiglio del Comune di Venezia Ermelinda Damiano.

    Ideato da Marilisa Capuano per associazione Futuro delle Idee, inserito tra i Grandi Eventi della Regione del Veneto, il Festival – patrocinato dalla Regione e dal Comune di Venezia, organizzato in collaborazione con M9 e main partner Intesa Sanpaolo – ha proposto 37 incontri (al 90% sold out), con un maggior numero di ospiti internazionali. Crescere ulteriormente nel territorio della Città Metropolitana è tra gli obiettivi della quinta edizione, nel 2023.

    Tra le novità, la sezione “Viaggi in Poltrona”, condotta dal direttore di Lonely Planet Italia Angelo Pittro, che sarà ampliata nel 2023 e coinvolgerà tutti gli ospiti del Festival.

    Nuovi spazi dedicati a sport, filosofia, poesia e una sezione sugli audiolibri e i podcast di Audible.

    Arriva anche un Pre-festival “In attesa del Festival delle Idee” che proporrà un incontro al mese da aprile a luglio 2023.

    Oltre al Polo M9 di Mestre, che resta la sede principale del festival, sono cresciuti gli incontri al Teatro Toniolo di Mestre, nei luoghi di cultura e nelle sedi universitarie di Venezia.

    Tra i protagonisti della quarta edizione, dal 29 settembre al 23 ottobre, Francesco Costa, Rupi Kaur, Tiromancino, Alessandro D’Avenia, Umberto Galimberti, Oscar Farinetti, Simone Cristicchi e Amara. Alcuni eventi sono stati realizzati grazie al Bando del Comune di Venezia finanziato dal Ministero della Cultura. Gli incontri al Teatro Malibran e alle Sale Apollinee sono in collaborazione con Fondazione Teatro La Fenice di Venezia.

    (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *