Euro2020
Foto di Federazione Italiana Giuoco Calcio

14.06.2021 – Dopo la grande paura di sabato (12 giugno), rimasta per fortuna soltanto un grande spavento ma nulla più, EURO2020 ritorna alla normalità. Si sono svolti nel pomeriggio di ieri (domenica 13 giugno) gli incontri validi per la prima giornata del girone D (Inghilterra-Croazia) e del girone C. 10 reti in tutto, con spettacolo variabile: dalla non irresistibile sfida tra albionici e balcanici allo spettacolo di Paesi Bassi-Ucraina.

A “Wembley” partita senza particolari acuti: l’incontro delle 15 sorride agli inglesi, che aprono l’Europeo con un successo grazie alla rete di Sterling al 57′, ma l’andamento della partita regala sbadigli per larghi tratti. Più vibrante l’incontro delle 18 tra Austria e Macedonia del Nord: prevalgono i primi, che vincono per 3-1 con le reti di Lainer, Gregoritsch e Arnautovic nel finale, ma la nazionale macedone rende dura la vita ai centroeuropei, con il gol del solito Pandev che tiene il risultato in parità per buona parte dell’incontro. Tra Paesi Bassi e Ucraina le reti arrivano tutte nel primo tempo: Wijnaldum apre le danze al 52′ e poco dopo arriva anche il raddoppio di Weghorst. Tra il 75′ e il 79′ l’Ucraina rimonta, con Yarmolenko e Yaremchuk, ma all’85’ arriva la doccia fredda targata Dumfries per il 3-2 finale.

Oggi (lunedì 14 giugno) in campo alle 15 Scozia e Repubblica Ceca per l’altra gara del girone D, mentre alle 18 e alle 21 scende in campo il girone E con Polonia-Slovacchia e Spagna-Svezia.