esigenze-di-sicurezza-pubblica-per-servizi-basati-sul-modello-cloud-saas

Esigenze di Sicurezza Pubblica per servizi basati sul modello cloud SaaS

L’ Art.75 comma 1 del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18, convertito con modificazioni dalla Legge 24 aprile 2020 n. 27, prevede che:

In tema di “Acquisti per lo sviluppo di sistemi informativi per la diffusione del lavoro agile e di servizi in rete per l’accesso di cittadini e imprese” …. “le amministrazioni aggiudicatrici … sono autorizzate, sino al 31 dicembre 2020, ad acquistare beni e servizi informatici, preferibilmente basati sul modello cloud SaaS (software as a service) e, soltanto laddove ricorrono esigenze di sicurezza pubblica ai sensi dell’articolo 4, paragrafo 1, del regolamento (UE) 2018/1807 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 novembre 2018, con sistemi di conservazione, processamento e gestione dei dati necessariamente localizzati sul territorio nazionale”.

Il decreto “Mille proroghe” (Art. 1, co. 11, D.L. 31 dicembre 2020, n. 183) ha posticipato la scadenza dell’autorizzazione all’acquisto di beni e servizi informatici al 31 dicembre 2021.

SecFull Meeting consente di effettuare comunicazioni in piena sicurezza ed è prodotto anche in configurazione hybrid (per avere tutti i dati delle chat e dei meeting in casa propria) oppure full SaaS ma in ogni caso soddisfa il requisito posto dalla Legge 18/2020 nel conservare, processare e gestire in dati in Italia.

SecFull ha anche ottenuto la certificazione AGID ed è disponibile nel Catalogo dei servizi Cloud per la PA come applicazione SaaS qualificata per la Pubblica Amministrazione.

Fonte:

You can also hear this news on Amazon’s Alexa

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *