chiara-ferragni-‘scavalcata’-da-sua-mamma.-le-ruba-la-scena,-come-ha-fatto?

Chiara Ferragni ‘scavalcata’ da sua mamma. Le ruba la scena, come ha fatto?

Chiara Ferragni ha una nuova virale: la mamma Marina insieme a lei in un evento speciale. Gli occhi tutti puntati sulla più anziana.

Chiara Ferragni truccata parto neo mamma

Chiara Ferragni è la regina delle influencer, seguita da quasi ventiquattro milioni di follower, non ha rivali. Almeno fino ad oggi. Nessuno, infatti, è mai riuscito a superarla, anzi è lei l’esempio da seguire per le sue colleghe.

C’è però sua madre che la sta facendo passare in secondo piano. Marina Di Guardo è una donna affascinante e talentuosa che con la sua bellezza e classe ha conquistato milioni di follower.

Chiara Ferragni: la mamma una nuova rivale

Insieme alla Scala di Milano per un evento, la coppia mamma e figlia ha sorpreso il web che è rimasto senza parole per così tanta bellezza. Entrambe meravigliose, ma Marina ha superato la Ferragni.

L’influencer Chiara per l’occasione ha indossato un vestito lungo firmato Dior, il modello plissettato color champagne era decorato con delle corde sul corpetto. Il trucco riprendeva le stesse tonalità dell’abito e i capelli raccolti hanno fatto notare ancora di più lo sguardo della donna.

Accanto a lei sua mamma Marina in un abito lungo rosso con un bustino drappeggiato di Atelier Emé. Il colore scelto le ha messo in risalto ancora di più il suo corpo e il rossetto ha dato risalto al suo volto, ancora molto giovanile.

Una serata tra mamma e figlia, in un posto unico. C’è chi però non ha perso occasione di criticare le donne per la loro partecipazione ad un evento pubblico. Molti hanno fatto riferimento alle regole Covid, che ovviamente sono state rispettate affinché tutto fosse nella norma.

LEGGI ANCHE>>>Carlo Conti e i suoi colleghi svelano il mistero delle loro vite: “Dio Mio”

LEGGI ANCHE>>>Elettra Lamborghini diventa regina del far west: che sorpresa per i fans

Nessuna eccezione per la Ferragni, anche lei si è sottoposta a tamponi, autocertificazioni come una persona comune. C’è chi però ancora non capisce e non rinuncia a commentare e giudicare il lavoro altrui. Perché di questo si tratta.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *