bari,-tragedia-a-scuola-prima-della-campanella:-custode-ferisce-collega-e-si-suicida-lanciandosi-dal-tetto

Bari, tragedia a scuola prima della campanella: custode ferisce collega e si suicida lanciandosi dal tetto

Il custode dell’Istituto comprensivo Cianciotta di Bitetto, si sarebbe lanciato dal tetto della scuola, dopo avere aggredito una dipendente. L’uomo è morto sul colpo, cadendo nel cortile interno dell’edificio, la donna di 57 anni è stata immediatamente soccorsa dal 118 e trasportata in ospedale, dove le è stato riscontrato un importante trauma cranico, è stata sottoposta ai primi esami (compresa una tac) e poi stabilizzata. I medici si riservano la prognosi.

Tragedia a scuola, la sindaca di Bitetto: “Custode era irascibile, per fortuna i bambini non hanno visto”

L’episodio è accaduto poco prima che suonasse la campanella, quando gli alunni non erano ancora entrati nella scuola. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Modugno – guidati dal maggiore Corrado Quarta – e i colleghi della Scientifica. Si cerca l’oggetto con cui il custode avrebbe colpito la donna, che potrebbe essere un martello. Il personale scolastico è molto provato ma è da colleghi e insegnanti che gli investigatori stanno cercando di avere le prime notizie per ricostruire i motivi del gesto.


La sindaca di Bitetto, Fiorenza Pascazio, ha detto che l’intera comunità è “molto provata”, soprattutto perché accaduta in un luogo in cui stavano per arrivare dei bambini, che per fortuna non hanno visto niente, perché non erano ancora arrivati a scuola”. La prima cittadina ha parlato di “un probabile impeto di follia”, ricordando che l’uomo era conosciuto in paese “per il suo carattere burrascoso e irascibile”. “Non ha mai fatto male a nessuno – ha proseguito – se la prendeva per tante piccole cose ma non ha mai fatto niente che potesse far pensare a una cosa del genere”.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.